CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Riforma campionati: l’anno prossimo può tornare il derby Perugia-Ternana in B (e il Gubbio spera)

Calcio Sport

Riforma campionati: l’anno prossimo può tornare il derby Perugia-Ternana in B (e il Gubbio spera)

Redazione sportiva
Condividi

Un momento del derby (foto Roberto Settonce)

ROMA – Perugia e Ternana potrebbero giocare di nuovo il derby, in serie B. La notizia è clamorosa ma non così priva di fondamento. La riforma dei campionati di calcio, a seguito della probabilissima defezione di parecchi club nella prossima stagione a seguito della crisi economica che porterà la pandemia da Coronavirus sarà discussa forse già nel consiglio federale quello che – a meno di fughe in avanti del Governo per stoppare tutto il calcio – dovrebbe sancire la fine del campionato di serie C e probabilmente lo spostamento ancora in avanti della ripresa dei campionati di serie A e B, dopo che la Figc ha già spostato al 31 agosto il termine ultimo per chiudere la stagione. Proprio per questo la data del consiglio federale, prevista per venerdì 8 maggio, è stata posticipata a data da destinarsi.

Il progetto. Secondo le indiscrezioni, la serie A resterebbe invariata a 20 squadre – con tre retrocessioni quest’anno ed altrettante promozioni dalla B – mentre la serie B diventerebbe a due gironi, da 20 squadre ciascuno: sarebbero ammesse a questo campionato le formazioni di B rimanenti (col blocco delle retrocessioni), le tre retrocesse dalla A e altre venti compagini prelevate dall’attuale serie C con criteri ancora da stabilire, con ogni probabilità favorendo i migliori piazzamenti e chi sta meglio dal punto di vista economico, visto che la serie C diventerebbe un campionato semiprofessionistico con 60 squadre (tre gironi da 20), al quale afferirebbero le formazioni rimanenti dell’attuale serie C, le nove promosse dalla serie D (sembra assodato che sarà cristallizzata la classifica alla 24. giornata, quella completata da tutti così da far salire le prime in classifica) e altre venti formazioni ripescate dalla D.

la serie D tornerebbe ad essere la vecchia Interregionale con 9 gironi da 18.In questo scenario, la Ternana, quinta in classifica e con una solidità economica accertata, sarebbe quasi certamente inserita nella nuova serie B e se come probabile sarebbero salvaguardati i derby, ecco che la straregionale umbra è pronta a tornare.

Fortunate Resterebbe invece, probabilmente in C il Gubbio, anche se – come il ds Giammarioli ha dichiarato a Tuttoc – l’individuazione delle 20 fortunate che salirebbero in B non precluderebbe le carte ai rossoblù: “E’ vero che in C ci sono tante piazze importanti e blasonate ma non bisogna dimenticare che ci sono anche realtà più piccole che hanno fatto benissimo negli ultimi anni, penso al Renate o alla Feralpisalò ma anche allo stesso Gubbio. Sono tutte società che hanno disponibilità economiche e impianti all’altezza e quindi potrebbero far parte di questa nuova Serie B. Credo sia importante valutare anche la serietà e la solidità economica dei club”, spiega.