CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ricostruzione, Cucinelli pronto per il recupero del teatro di Norcia

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Città

Ricostruzione, Cucinelli pronto per il recupero del teatro di Norcia

Redazione
Condividi

PERUGIA – Dopo la torre civica del palazzo comunale, Brunello Cucinelli, attraverso la sua Fondazione, recupererà in collaborazione con il Comune anche il teatro di Norcia e finanzierà il progetto di restauro del museo della Castellina, edifici lesionati dai terremoti del 2016. L’ annuncio è stato dato al teatro di Solomeo nel corso di una conferenza stampa. Per quanto concerne il teatro la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli si occuperà del recupero degli esterni, mentre il Comune prenderà in carico il rifacimento degli interni.

Punto di partenza Cucinelli ha annunciato “a sorpresa” l’ intervento. La torre civica inizierà ad essere recuperata tra qualche settimana. “L’ avvio dei lavori per la torre e del teatro – ha detto il sindaco Nicola Alemanno – rappresentano un punto di partenza importante per la vita della nostra città”.

Gli interventi Cucinelli ha rimarcato l’ importanza di “avviare al più presto i lavori così da dare un segno di rinascita culturale, morale ed economica alla comunità di Norcia”. Gli interventi sono stati illustrati in una conferenza stampa cui hanno partecipato, oltre all’ imprenditore, il sindaco Alemanno, la soprintendente a beni culturali dell’ Umbria, Marica Mercalli e l’ ingegnere Stefano Podestà che, dalle prime ore dopo la scossa del 30 ottobre, si è preso cura della torre e in particolare della cella campanaria a forte rischio crollo prima della messa in sicurezza.

Fasi Mercalli e l’ ingegnere Podestà sono entrati nei dettagli tecnici dell’ intervento sulla torre. Saranno necessarie tre fasi per il completamento della messa in sicurezza, miglioramento sismico della torre e intervento sul testo del palazzo comunale. Si inizierà con la fase uno che richiederà un rafforzamento interno della torre, l’ installazione di un ponteggio esterno e lo smontaggio controllato della cella campanaria, la porzione più fragile e lesionata dell’ intera struttura.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere