CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ricerca e sviluppo e formazione digitale, dalla Regione due bandi da 6,6 milioni di euro

Economia ed Imprese Perugia Terni

Ricerca e sviluppo e formazione digitale, dalla Regione due bandi da 6,6 milioni di euro

Redazione economia
Condividi

PERUGIA – Quasi quattro milioni per i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale di grandi imprese e Pmi e 3 milioni per la formazione digitale dei lavoratori. Mercoledì la giunta regionale ha approvato le linee guida dei due avvisi per i quali, in entrambi i casi, le domande potranno essere presentate dal 20 gennaio al 20 marzo 2021. Partendo dal primo, la dotazione iniziale in futuro potrà salire fino a 15 milioni grazie all’accordo, siglato nel luglio scorso da Regione e Ministero per il Sud e la Coesione territoriale, relativo alla riprogrammazione dei programmi operativi dei Fondi strutturali 2014-2020. “Bandi con al centro ricerca e sviluppo sono stati pubblicati già nel 2015 e nel 2018 ma ora – spiega la Regione – ci sono delle novità come la valorizzazione dei progetti in grado di promuovere innovazione con una maggiore vicinanza al mercato e quindi con un livello di maturità tecnologica più elevato”.

Supporto  “L’idea – spiega la Regione – è quella di supportare ricerca e sviluppo che produca in tempi rapidi dei benefici positivi per il tessuto regionale. Sono inoltre state introdotte delle premialità specifiche per i progetti svolti in collaborazione con start-up, Pmi innovative e centri di ricerca, e per quelli che prevedono un aumento del capitale umano specializzato, in un periodo in cui l’aumento occupazionale è fortemente disincentivato dalla crisi attuale e dalla prospettiva di una ripresa molto lenta”. Tra le novità anche gli elementi di valorizzazione per le realtà particolarmente attente a ricerca e sviluppo, per l’occupazione qualificata e in particolare per quella femminile, così come per i progetti che contribuiscano a fronteggiare l’emergenza epidemiologica. Tramite l’avviso, che vede come destinatari le grandi imprese e le Pmi, potranno essere finanziati progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, della durata di 15 mesi e con un valore complessivo che va da un minimo di 130 mila a un massimo di 1,5 milioni di euro.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere