CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ricarica da 300 euro in tabaccheria, coppietta ternana se la dá a gambe senza pagare

Cronaca e Attualità

Ricarica da 300 euro in tabaccheria, coppietta ternana se la dá a gambe senza pagare

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Due ternani sono stati denunciati in una operazione della polizia di Stato che è intervenuta in una tabaccheria nel quartiere Cospea alcune sere fa. Il titolare ha chiamato il 113 dopo che due ragazzi erano entrati chiedendo una ricarica sulla PostePay di 300 euro e poi, dopo averla ottenuta, non avevano pagato. Il ragazzo era uscito dicendo di andare a prendere il portafoglio, mentre la ragazza era stata fermata dall’arrivo della pattuglia. Lei, 18enne ternana, è stata subito denunciata per insolvenza fraudolenta in concorso, mentre il ragazzo, individuato dagli agenti – 30enne, sempre di Terni – si è presentato ieri in questura, dove è stato denunciato per lo stesso reato.
L’intervento della Squadra volante è stato richiesto anche da una signora rumena, titolare di un’attività in via Eugenio Chiesa. La donna si è rivolta alla Polizia di Stato perché aveva paura di entrare nel suo negozio, dopo che il marito – un suo connazionale con precedenti per reati contro la persona e guida in stato di ebbrezza e che l’aveva abbandonata, insieme alla figlia, due anni fa – era tornato e pretendeva di gestire l’attività con lei. La Squadra volante l’ha trovato davanti alla porta chiusa del negozio e l’ha portato in questura, dove non solo è stato denunciato per minacce, ma anche per la violazione degli obblighi familiari.

Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1