CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Registro tumori, dopo le polemiche la Regione corre ai ripari: ripristino entro un mese

EVIDENZA Perugia Terni

Registro tumori, dopo le polemiche la Regione corre ai ripari: ripristino entro un mese

Redazione
Condividi
Palazzo Donini
Palazzo Donini, sede della Regione

PERUGIA – Dopo le polemiche la corsa ai ripari. E così dopo il mancato rinnovo della convenzione con l’Università degli studi di Perugia per il cosiddetto Registro dei tumori, la Regione annuncia il ripristino con una delibera. Palazzo Donini ha incaricato l’assessore alla Salute e Welfare Luca Coletto di istituire un gruppo di lavoro che proceda alla proposta del modello organizzativo più adeguato alle attuali esigenze della Regione Umbria anche attraverso l’analisi dei modelli adottati nelle altre Regioni. Lo stesso team dovrà completare i lavori entro un mese.

Documento La decisione di Tesei e la sua giunta arriva sulla base di un documento istruttorio dal quale emerge che l’operatività del registro tumori aveva già subito uno stop di fatto dal 2017; è a quell’anno che risalirebbe l’ultimo aggiornamento. Scaduta nel gennaio scorso la convenzione, quello intercorso sin qui è stato dunque un periodo di transizione segnato peraltro dall’emergenza Covid-19. In continuità col passato, il nuovo patto convenzionale tra Regione Umbria e Università degli Studi di Perugia che regolerà i rapporti tra sistema sanitario Regionale e Unipg (facoltà di Medicina), dovrebbe prevedere: gestione del Centro operativo regionale afferente al Registro nazionale mesoteliomi (Renam); sorveglianza e valutazione in campo oncologico; analisi dati mortalità a livello regionale.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere