CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Regione, la Lega: “Le famiglie al centro dell’azione politica”

Perugia Terni Politica

Regione, la Lega: “Le famiglie al centro dell’azione politica”

Redazione politica
Condividi
Una bambina con la madre
Una bambina con la madre

PERUGIA – “Rimettere le famiglie al centro dell’azione politica e istituzionale, creando una Agenzia ad hoc in grado di coordinare e potenziare tutti gli interventi rivolti ad un elemento fondante per la comunità regionale umbra” sono gli obiettivi di un’iniziativa legislativa del gruppo consiliare regionale della Lega. Proposte presentate lunedì mattina in una videoconferenza stampa dai consiglieri Paola Fioroni, vicepresidente del consiglio regionale e prima firmataria dell’atto, e Stefano Pastorelli, capogruppo Presenti anche i parlamentari Virginio Caparvi e Simone Pillon.

Ricordando il calo registrato negli ultimi tempi dalla popolazione umbra, Paola Fioroni ha parlato di “un quadro che si andrà sicuramente aggravando a causa degli effetti della pandemia”. “Dobbiamo reagire – ha affermato . piantando i semi della rinascita e della ripresa, con una legge che guardi al futuro rimettendo finalmente la famiglia al centro dell’azione politica ed istituzionale”.

Dal versante dei parlamentari Caparvi e Pillon hanno plaudito all’iniziativa difendo concreto “il sostegno alle giovani coppie che vogliono sposarsi, il supporto alle famiglie numerose e il supporto alle famiglie in crisi, perché sia data un’alternativa alla separazione e al divorzio e in ogni caso, quando sia inevitabile, sia garantita ai figli un’adeguata relazione con mamma e papà”.

Fora Apprezzamento per la proposta di legge della Lega arriva dal consigliere del Patto civico per l’Umbria, Andrea Fora.”Sono convinto – afferma Fora – che alle famiglie umbre non interessino le bandierine politiche ma risposte e servizi. Così come occorre non fare della famiglia uno strumento di consenso elettorale ma lavorare insieme per favorire e sostenere una maggiore natalità nella nostra regione, azioni per tutelare le giovani coppie, sostegni per chi vuole formare una famiglia. Dobbiamo ridare speranza e costruire il futuro in una regione che per troppo tempo non ha sostenuto come serviva la natalità e le famiglie. Alzare muri e steccati al confronto sarebbe un errore madornale che sono certo nessuno vorrà compiere perché la famiglia – conclude Fora – non ha bisogno di ‘ padrini’ politici, ma di risposte concrete e non ideologiche”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere