CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Regione, inizia ufficialmente il quinquennio di Tesei: prima riunione di Giunta fra sorrisi e promesse e la presidente che taglia corto

EVIDENZA Perugia Terni Politica Extra

Regione, inizia ufficialmente il quinquennio di Tesei: prima riunione di Giunta fra sorrisi e promesse e la presidente che taglia corto

Redazione politica
Condividi

La giunta regionale

PERUGIA – Mercoledì mattina, interno Palazzo Donini, Perugia: si alza ufficialmente il sipario sul quinquennio della giunta regionale di centrodestra guidata da Donatella Tesei. Nugolo di giornalisti come da tradizione, diverse dichiarazioni e assessori fresco di nomina in posa per la foto che terranno nell’album di famiglia. E allora via con il mercuriale Enrico Melasecche che dichiara, Michele Fioroni che un po’ si concede e un po’ si ritrae e l’algida Paola Agabiti che sembra così inappuntabile ed elegante come fosse al primo giorno di scuola. Roberto Morroni si rivolge ai giornalisti e sintetizza: “Le aspettative nei confronti di questa Giunta sono altissime e questo è una responsabilità e anche un pericolo…”. Come a dire bisogna mandare segnali chiari e in tempi stretti. Si vedrà.

Umbria Mobilità E il collega Melasecche gli fa subito sponda con il suo noto attivismo per quanto riguarda il capitolo Umbria Mobilità: “L’attuale modello di gestione non può proseguire, ci porterebbe al default dato che crea uno scoperto annuo di circa 5 milioni di euro. Dobbiamo affrontare questo tema – ha aggiunto – con la massima serietà e con assoluto rigore. L’obiettivo è di riportare in equilibrio il sistema ed evitare di accumulare altri debiti che si ripercuoterebbero alla fine sugli utenti finali”. Melasecche ha precisato, comunque, che non è previsto l’azzeramento societario di Umbria Mobilità”. Palla al centro e pedalare.

Argomenti La presidente Tesei esce dal suo studio e viene accerchiata da telecamere e taccuini con il fidato Massimo Pistolesi che gli fa strada verso la sala Giunta. Poche parole e un secco “siamo qui per lavorare”. Sorriso tirato e poi tanti grazie e arrivederci. Assente Luca Coletto giustificato, che ha la delega alla Sanità, già impegnato in alcuni incontri istituzionali a Firenze. Poi un accenno veloce al capitolo trasporti e ricostruzione post sisma. “La questione dei trasporti – ha detto Tesei – è una delle tante urgenze che siamo chiamati ad affrontare”. Poi sulla ricostruzione post sisma: “Adesso la palla passa al Parlamento per l’approvazione del nuovo decreto legge e degli emendamenti che abbiamo proposto di inserire”.

Arpa Intanto, il primo dossier sul tavolo riguarda l’Arpa: il direttore Walter Ganapini è in scadenza è c’è un mese per indicare il sostituto. Nel frattempo, dal fronte della Lega il ternano Daniele Carissimi manda a dire che la sede dell’Agenzia per l’ambiente deve essere spostata da Perugia a Terni “come simbolo di attenzione e impegno verso un territorio martoriato e stanco di essere trascurato e penalizzato”. E sul direttore generale Carissimi butta la palla avanti: “Data la scadenza del mandato al direttore generale ci si augura venga sostituito da una figura autorevole e competente che sappia valorizzare le risorse umane a disposizione e l’equilibrio tra i due ambiti territoriali. Senza questi accorgimenti – conclude Carissimi – l’illegalità ambientale rischia di dilagare mentre i cittadini, giustamente, vogliono risposte subito”. Sulla prima della Giunta Trsei cala il sipario, lunedì debutto in consiglio regionale. Ora si passa, per davvero dalle parole ai fatti.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere