CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni regionali, Umbria dei Territori non ci sarà: “Rinnovamento non si ferma”

Politica Extra

Elezioni regionali, Umbria dei Territori non ci sarà: “Rinnovamento non si ferma”

Redazione politica
Condividi

PERUGIA – Umbria dei Territori, della quale è parte anche l’associazione Cittadini Liberi, che esprime il coordinatore ternano Marco Sciarrini non parteciperà alle elezioni regionali. Lo annuncia la stessa lista in una nota nella quale si sottolinea che la defezione non ferma il progetto:

Scelta “Una scelta difficile ma coerente con il proprio percorso politico e con le profonde ragioni che sono alla base della sua stessa esistenza. Udt nasce per “ribaltare la piramide”, nasce quale radicale alternativa di sistema, in un’ottica in cui i territori, la partecipazione dal basso, la condivisione delle scelte, sono elementi fondanti, prima del progetto politico e poi, conseguentemente, di quello programmatico e di rappresentanza. Un progetto i cui rappresentanti, in questi mesi, non hanno mai avuto né manifestato velleità di candidature, avendo sempre lavorato ad un quadro ampio e competitivo, senza protagonismi di alcun tipo”.

Patto Nel comunicato, inoltre, si sottolinea che “il “patto civico” offerto agli Umbri dal Movimento Cinque Stelle si rivolgeva direttamente ed esplicitamente al nostro impegno e alla nostra prospettiva, mescolando le istanze di rinnovamento e di discontinuità, con un’esperienza regionale di grande radicamento territoriale, di inversione di metodo e di alternativa di sistema. “Patto” che, invece, ha ceduto a vecchie logiche e schematismi, che ne hanno svilito il significato. La scelta di Udt di non partecipare alle elezioni serve a salvaguardare lo spirito e la natura del progetto stesso, non svilendone gli obiettivi, che sarebbero sacrificati sull’altare della contesa elettorale: non ci schiacciamo sulle logiche di una battaglia di potete senza cambiamento e guardiamo al futuro, ma continueremo ad essere ben presenti nel dibattito politico”.

Futuro A chiudere l’impegno per il futuro “Umbria dei Territori andrà avanti, riprenderà il suo percorso di aggregazione civica sulla base dei suoi principi fondamentali, ripartendo dai territori e misurandosi con i problemi concreti già a partire dalle prossime elezioni amministrative comunali. Sfideremo le forze in campo con la nostra idea di un’Umbria a piramide rovesciata, e con proposte programmatiche che vedono del dinamismo dei territori la risorsa per invertire il declino”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere