CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Referendum, in Umbria trionfa il Si: oltre il 68%. Ecco adesso cosa cambia

EVIDENZA Perugia Terni Alta Umbria Foligno Spoleto Politica Extra

Referendum, in Umbria trionfa il Si: oltre il 68%. Ecco adesso cosa cambia

Redazione politica
Condividi

Operazioni di scrutinio in un seggio di Terni

PERUGIA– Vince il Si nettamente in Umbria al referendum confermativo della legge sul taglio dei parlamentari. Nella regione ci si allinea sul trend italiano: in Umbria il Sì vince con il 68,72% (221.989 voti) mentre il No si ferma al 31,3% (101.062 voti).

Il si vince nettissimo. In nessun comune della Regione ha vinto il No che centra il risultato migliore nella piccola Parrano, dove il Sì ottiene il 54%. I dati in Umbria sono eloquenti: a Perugia il Sì ottiene il 63,3% e a Terni il 67%, ad Assisi il 66,7%, a Bastia il 71%, a Castiglione del Lago il 70,3%, a Marsciano il 68%, a Todi il 63%, a Città di Castello il 75,4%, a Corciano il 67,4%, a Foligno il 66,6%, a Gualdo Tadino il 73,3%, a Gubbio il 75%, a Spoleto il 70,9%. In provincia di Terni, il Sì ad Amelia vince con il 65,8%, a Narni con il 69% e a Orvieto con il 65,2%. In alcuni piccoli Comuni le percentuali per il Sì sono bulgare: 80% a Cerreto, 79% a Fossato, a Monte Santa Maria Tiberina il 78%, a Poggiodomo l’81%, a Preci il 78,5%, a Scheggia e Pascelupo il 76%, a Sellano l’80%, a Sigillo il 77%, a Vallo di Nera 79,5% e a Polino il 75%.

Cosa cambia ora. Con la vittoria del si, passa la riforma degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione italiana, modifica approvata dal Parlamento l’anno scorso che prevede il taglio dei parlamentari, riducendo l’attuale numero da 945 a 600, per un totale di 400 deputati (ad oggi sono 630) e di 200 senatori (al momento sono 315), mantenendo i senatori a vita (ma riducendone il numero, al massimo 5 in totale). Prevista anche una diminuzione dei parlamentari all’estero: i deputati scendono da 12 a 8, i senatori da 6 a 4. In Umbria dunque, dalla prossima tornata elettorale, gli eletti in Senato scendono da 7 a 3 mentre i deputati da 9 a 6.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere