CARICAMENTO

Scrivi per cercare



RC Auto, il modo migliore per scegliere l’assicurazione giusta

Extra Varie

RC Auto, il modo migliore per scegliere l’assicurazione giusta

Redazione
Condividi

Auto, come viene determinato il costo dell’RC?

Quello dell’RC Auto è un costo obbligatorio da sostenere per tutti gli automobilisti. Costo che può avere un peso diverso a seconda di diversi fattori.

Non tutti lo sanno, ma il premio assicurativo viene determinato tenendo in considerazione il conducente, il veicolo e le caratteristiche della polizza. Per conducente, ovviamente, ci si riferisce all’essere un automobilista virtuoso, senza incidenti con colpe alle spalle, oppure no.

C’è poi l’elemento di età dell’assicurato, dove per giovani e neopatentati le tariffe sono generalmente più alte, lo storico dei sinistri, appunto, e la provincia di residenza.

Per quanto riguarda le caratteristiche dell’assicurazione occorre considerare le garanzie accessorie, la presenza dei massimali e della franchigia, oltre alla formula di guida che può essere di diversa tipologia. Questi fattori, dunque, concorrono alla creazione del prezzo dell’RC auto.

Per cercare di risparmiare, un’opzione può essere quella di preferire una delle assicurazioni online oggi attive in Italia, come ad esempio Genertel, che si distingue ottimamente per le polizze flessibili e competitive sul versante economico.

Tornando alle auto, bisogna partire dal presupposto che non esistono dei modelli che garantiscono un costo del premio assicurativo minore, in termini assoluti. Di contro, esistono veicoli che presentano alcune caratteristiche che secondo le case assicurative diminuiscono il rischio di incorrere in sinistri. In questo modo è possibile ottenere dalle assicurazioni prezzi più vantaggiosi.

Le auto prodotte negli ultimi anni sono dotate di sistemi avanzati di assistenza alla guida, di sistemi per la frenata automatica in caso di emergenza. Sistemi che, uniti al mantenimento della corsia, danno al guidatore uno strumento in più per la propria sicurezza e quella degli altri. Per le compagnie assicurative tali vetture sono ritenute più sicure e quindi meno rischiose, e ciò consentirebbe un abbattimento del premio della polizza.

Lo scenario italiano

L’Italia si caratterizza per l’utilizzo molto diffuso della scatola nera. Il Bel Paese, infatti, è leader dell’Unione Europea per quanto riguarda la diffusione di questo dispositivo di sicurezza, che utilizza la localizzazione GPS per monitorare la posizione e la velocità della vettura, riuscendo a stabilire l’esatta dinamica in caso di sinistro.

Le compagnie assicurative propongono sconti davvero interessanti ai propri clienti pur di far installare la black box. Il risparmio che ne deriva si aggira intorno al 10% del prezzo del premio assicurativo.

Oltre alla scatola nera ed ai sistemi di sicurezza di ultima generazione, il prezzo per l’assicurazione auto è dettato anche dal tipo di alimentazione della vettura. Secondo alcune statistiche, infatti, più l’auto è ecologica e meno gravoso è il premio assicurativo. Stando ad alcuni calcoli, un’auto ibrida può garantire un risparmio di circa il 5-10 % rispetto alle vetture diesel o benzina. Un’auto elettrica, invece, presenta un risparmio ancor più elevato, che tocca il 20-30% dell’importo totale.

Lo sconto, se così vogliamo chiamarlo, è correlato a doppio filo con le caratteristiche sociodemografiche dell’utente, visto che per le compagnie assicurative chi acquista un’auto ibrida o elettrica è ritenuto tendenzialmente maturo e consapevole, ed elementi tecnici del veicolo, su tutti l’assenza di carburante e la bassa autonomia di percorrenza, che comporta un minor rischio di incappare in sinistri stradali.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere