CARICAMENTO

Scrivi per cercare

“QuIndie” porta a Perugia la cantautrice Ilaria Porceddu

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

“QuIndie” porta a Perugia la cantautrice Ilaria Porceddu

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA – Spazio al cantautorato femminile a Perugia con Ilaria Porceddu, protagonista del terzo appuntamento targato QuIndie, stagione organizzata da Occhisulmondo in collaborazione con Metanoia, Bad King, Numero Zero, Consultravel e Na Cosetta sotto la direzione artistica di Matteo Svolacchia.

La giornata di domenica 9 febbraio avrà inizio come di consueto negli ambienti di Numero Zero alle ore 12.30 con “La domenica zero | Pranzo, musica e parole con Ilaria Porceddu”, pranzo-concerto durante il quale, in diretta streaming, Matteo, Nicola e Edoardo di Stazione Panzana intervisteranno l’artista, coadiuvati da Michele Bellucci. Si potranno così conoscere il percorso della cantautrice e le canzoni che hanno ispirato il suo repertorio (prenotazione obbligatoria 375 602 4432). Chi parteciperà al pranzo riceverà un braccialetto con cui entrare gratuitamente al concerto della sera al Bad King che prenderà il via alle ore 21.45 (prenotazioni nell’evento Facebook).

I due appuntamenti sono entrambi fruibili o prescindibili l’uno dall’altro.

Ilaria Porceddu nasce a Cagliari il 16 ottobre 1987. Dall’età di sei anni prende lezioni di pianoforte, canto, teoria e musica d’insieme. All’età di undici anni inizia a suonare il pianoforte e a cantare nel gruppo “Omaggio a Fabrizio De Andrè”, una band di giovanissimi musicisti che per circa quattro anni si esibisce in tour per tutta la Sardegna e nel resto d’Italia. Nel 2004, all’età di 16 anni, vince il “Festival della Sardegna” e il “Festival di Castrocaro”. Dopo il diploma scientifico, si trasferisce a Roma per iniziare la sua collaborazione artistica con Peppe Vessicchio e Marco Rinalduzzi, con cui realizzerà il suo primo album. Contemporaneamente si iscrive alla facoltà di “Arti e Scienze dello Spettacolo” all’Università “La Sapienza” di Roma. Nel 2008 è special guest del tour “L’uomo delle stelle” di Ron e prende parte alla prima edizione di “X Factor”, arrivando in semifinale. Sempre nel 2008 pubblica il suo primo album “Suono Naturale” (Sony Music). Nell’estate del 2009 apre i concerti del tour di Gino Paoli “Storie”. Nell’autunno dello stesso anno viene chiamata da Luca Tommassini a far parte del cast del “Pianeta Proibito” in qualità di attrice e cantante. Nel corso di questo tour incontra Attilio Fontana, protagonista del musical e compositore, con il quale inizia a collaborare componendo le canzoni del suo nuovo progetto. Nel 2011 compone le musiche per lo spettacolo teatrale di prosa “Lisa” di Lorenzo Gioielli, con la regia di Siddhartha Prestinari. Nello stesso anno, lo scultore Federico Paris utilizza alcune sue composizioni pianistiche per l’installazione “Tauromachia – da Goya a Picasso, Face To Face With The Bull”, esposta a Praga dal 9 dicembre 2011 al 29 aprile 2012. A dicembre consegue la laurea in “Arti e Scienze dello spettacolo” con tesi in Etnomusicologia sulla storia e la tradizione del Canto Sardo a Chitarra in Sardegna. Nel giugno del 2012 realizza il progetto “Personale”, che la vede coinvolta oltre che come interprete anche come autrice dei suoi brani. In questo progetto, Ilaria va alla ricerca delle sue radici utilizzando come ponte la lingua della sua terra, il Sardo, che contamina in maniera moderna e atavica come “…ricordo del luogo da cui veniamo, della nostra identità più profonda di cui non possiamo perdere le tracce”. Questa esperienza, realizzata nella Galleria d’arte MuGa (Roma) in collaborazione con l’artista visuale Valentina De’ Mathà e che ha visto Ilaria al pianoforte e alla voce con Clemente Ferrari alla fisarmonica, è stata tradotta in un catalogo d’arte e un docufilm. Il 14 febbraio, in concomitanza con la sua partecipazione al Festival di Sanremo, in cui si classifica al secondo posto nella categoria Giovani, pubblica il nuovo album di inediti, “In Equilibrio” (D’AltroCanto/ EMI Music). Nel 2014 è in scena al Teatro “Sala Umberto” di Roma come protagonista dello spettacolo “Strimpelli e Vinile” con Attilio Fontana ed Emiliano Reggente. Nel 2016 firma la colonna sonora di “Per Anna”, corto pluripremiato in festival nazionali e internazionali (compreso nella cinquina dei David di Donatello 2015), che anticipa la prima traccia (“Sas Arvures”) del suo nuovo album. Il 31 marzo 2017 esce “Sette cose” il primo singolo del nuovo album “Di questo parlo io”. Il 7 aprile 2017 pubblica “Di questo parlo io” il nuovo album scritto in collaborazione con Francesco Gazzè, Francesco De Benedittis, Antonio Toni e Alessandro Carta, con la produzione artistica di Clemente Ferrari e prodotto dall’etichetta indipendente LineaDue con distribuzione digitale Pirames international. Attualmente è impegnata nella produzione del suo quarto album.

Informazioni e prenotazioni: 334 2668169 – info@quindie.it

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere