CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Provincia Terni, decadono 3 consiglieri ma la lista è corta: salta la surroga

Terni Politica Extra EVIDENZA2

Provincia Terni, decadono 3 consiglieri ma la lista è corta: salta la surroga

Andrea Giuli
Condividi

Palazzo Bazzani, sede della Provincia di Terni

TERNI – La lista è finita, andate in pace. Non ci sono più consiglieri da attingere, rispetto a quelli da surrogare.

Decaduti in tre Accade anche questo nella Terni del 2018. Tre attuali consiglieri provinciali (eletti con il nuovo sistema indiretto dopo la riforma degli enti provinciali), sono nelle settimane scorse decaduti da consiglieri comunali di Terni – a seguito del dissesto dell’Ente e dell dimissioni del sindaco –  e, dunque, hanno perso il loro scranno anche in Provincia. Peccato che – tutti e tre consiglieri del Pd – la loro lista di elezione a palazzo Bazzani (Democratici, progressisti e rifirmisti) ha terminato i nominativi disponibili, tra i non eletti, e dunque la surroga non è possibile.

Lista insufficiente Si tratta dei consiglieri Renato Bartolini, Sandro Piccinini e Valdimiro Orsini, la cui surroga è all’ordine del giorno della seduta del consiglio provinciale, convocata dal presidente Lattanzi per lunedì 26 marzo alle ore 15. Ebbene, la sostituzione è possibile solo per Orsini, al cui posto entrerà in consiglio provinciale Isabella Tedeschini (assessore al Comune di Parrano) per via dell’esaurimento numerico della lista stessa. Il nuovo Consiglio sarà composto da 6 membri di maggioranza, più il presidente, e 2 di minoranza della lista Provincia Civica.

Altri punti in discussione Altri punti all’ordine del giorno riguardano la designazione dei componenti della commissione elettorale circondariale di Terni e delle sotto commissioni elettorali di Orvieto, Narni e Amelia, l’adozione del piano delle alienazioni e l’esame della convenzione tra la Provincia di Terni e il Comune di Orvieto per la gestione del complesso del chiostro di San Giovanni.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere