CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Prezzi competitivi e tasse non pagate, pizzicati ristoratori furbetti

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Città

Prezzi competitivi e tasse non pagate, pizzicati ristoratori furbetti

Redazione
Condividi

Un blitz della Guardia di finanza

FOLIGNO – Praticavano prezzi ritenuti fortemente competitivi riuscendo ad attirare numerosi clienti non versando le imposte da anni tre ristoranti di Trevi e Foligno ai quali la guardia di finanza ha contestato 800 mila euro di ricavi (al netto dei costi d’impresa) conseguiti “in nero”. I titolari sono stati segnalati all’Agenzia delle Entrate che provvederà ad applicare le sanzioni amministrative. Dagli accertamenti è emerso che i ristoratori sembravano contribuenti perfetti. In modo preciso, puntuale e formalmente corretto, rilasciavano gli scontrini e le ricevute fiscali ai clienti. Per le fiamme gialle, però, all’atto di completare l’iter auto-dichiarativo dimenticavano di indicare gli incassi, pur regolarmente certificati, non presentando alcuna dichiarazione fiscale. Gli elementi acquisiti nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio hanno tuttavia insospettito i finanzieri della compagnia di Foligno che hanno avviato una mirata attività.