CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Prende soldi dall’Inps per assistere il figlio invalido, ma è una truffa: denunciata

Cronaca e Attualità Assisi

Prende soldi dall’Inps per assistere il figlio invalido, ma è una truffa: denunciata

Redazione
Condividi
Un ufficio immigrazione
Un ufficio immigrazione

ASSISI – Una truffa delle più crudeli. Prendeva dall’Inps 500 euro al mese in qualità di tutore del figlio dodicenne invalido, ma viveva in Albania e tornava in Italia solo per ritirare i soldi. Per questo è stata denunciata per truffa ai danni dello Stato, che la sosteneva coi benefici previdenziali dal 2015, la mamma quarantottenne domiciliata ad Assisi e scoperta dalla polizia durante il rinnovo del permesso di soggiorno.

Truffa Sia dal controllo del passaporto della donna che del figlio è emerso che i due trascorrevano gran parte dell’anno in Albania, così come è stato riscontrato che il ragazzino non era iscritto a scuola. Gli approfondimenti sono stati estesi all’ospedale pediatrico che aveva in cura il dodicenne invalido, dove agli agenti è stato documentato come nel corso degli anni le degenze si fossero ridotte fino ad azzerarsi nel 2019. Lo scorso anno, infatti, il minorenne non ha mai effettuato alcun accesso alla struttura sanitaria, nonostante dovesse sottoporsi a continue e assidue cure per le quali anche a lui era stato rilasciato il permesso di soggiorno.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere