CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, fondo edifici di culto fra i soggetti per i 5 per mille

Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, fondo edifici di culto fra i soggetti per i 5 per mille

Redazione
Condividi

TERNI – La Prefettura di Terni comunica che  lo scorso 1° maggio, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha inserito il Fondo Edifici di Culto (F.E.C.) fra i soggetti ammessi al beneficio del 5 per mille dell’Irpef destinato, a scelta del contribuente, al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali ed ambientali.

Patrimonio Al patrimonio del fondo appartengono oltre 820 edifici sacri, oltre ad importanti aree museali, un’area naturale incontaminata come la Foresta di Tarvisio e un fondo librario antico con oltre 400 volumi. Negli ultimi 5 anni sono stati finanziati interventi di manutenzione e restauro per oltre 30 milioni di euro, grazie ai proventi derivanti dalla gestione del patrimonio fruttifero e con il contributo annuale dello Stato.

Fondo Grazie alla possibilità di donare a favore del Fondo  il 5 per mille Irpef potranno essere implementate ulteriori attività di restauro: ogni cittadino potrà, quindi, attraverso la sua scelta, contribuire a tutela il patrimonio affidato alla cura del fondo, a protezione della nostra storia e cultura. La destinazione del 5 per mille in favore del fondo può essere effettuata mediante compilazione dell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi denominato “Scelta per la destinazione del 5 x 1000 Irpef” firmando il riquadro relativo al “finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici”  e apponendo il codice fiscale 97051910582.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere