CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Potenza-Ternana, l’ex Gallo ritrova le Fere ma c’è la neve: rischio rinvio

Calcio Sport

Potenza-Ternana, l’ex Gallo ritrova le Fere ma c’è la neve: rischio rinvio

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Si saprà soltanto sabato a ridosso delle ore 15, orario previsto per il fischio d’inizio, se Potenza-Ternana potrà andare in scena o meno. Da giorni infatti, nella città lucana nevica e ci sono temperature altissime e il rischio che ci si possa svegliare con una coltre bianca di 10 centimetri che renda impossibile il match è molto forte. La Ternana però è ovviamente partita per Potenza.

Cristiano Lucarelli, tecnico rossoverde, dice: “Spero di avere più fortuna, nei precedenti contro Gallo non ho mai vinto. Le partite del Catania erano state sempre ben giocate e forse avremmo meritato di più”. Sulla panchina lucana è infatti arrivato da due partite l’ex tecnico della Ternana Fabio Gallo: “La partita di domani mi preoccupa molto- dice Lucarelli –  Troveremo una squadra che ha cambiato allenatore e di solito porta entusiasmo. La prima non è andata bene, ma ora avrà avuto più tempo per conoscere i giocatori, così come conosce bene i nostri di calciatori, pregi e difetti. Ci saranno delle incognite legate al tempo, sarebbe bello essere ottimisti, ma temo ogni insidia di ogni partita e di ogni avversario, e questo ci sta permettendo di fare quello che stiamo facendo”

Adattamento. La squadra rossoverde sta mostrando di adattarsi a qualunque situazione: “Una squadra deve essere camaleontica e deve sempre trovare la chiave che apra la porta. Mi ritengo soddisfatto del girone di ritorno, all’inizio quando trovavamo campi pesanti avevamo maggiori difficoltà, con dei limiti a proporre il gioco che ha nel dna. Invece ultimamente anche su campi diversi siamo riusciti a trovare diverse soluzioni, sapevamo che nei mesi invernali potevamo avere meno brillantezza rispetto all’inizio del campionato, anche per la struttura morfologica dei giocatori”, dice Gallo

Le ultime. Squalificato Palumbo, recupera Defendi che è fra i convocati. Prima chiamata per Celli, sei mesi dopo l’infortunio di Bari.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere