CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Pit stop della droga lungo le strade perugine: espulso lo spacciatore

Perugia Cronaca e Attualità

Pit stop della droga lungo le strade perugine: espulso lo spacciatore

Redazione
Condividi
Una pattuglia della Polizia stradale
Una pattuglia della Polizia stradale

PERUGIA – Curioso episodio nel perugino dove una pattuglia della Stradale stronca uno spaccio di droga in versione pit- stop automobilistico. La scoperta avviene quando una volante si accorge di due  due autovetture, affiancate l’una all’altra, ai bordi di una strada, i cui conducenti sono intenti a  scambiarsi, ognuno dal proprio abitacolo, un oggetto di colore azzurro, presumibilmente banconote da 20 euro ed un altro piccolo oggetto.

Avvedutisi della Volante in zona entrambi gli autisti riprendevano la marcia repentinamente ma il colpo d’occhio degli agenti ha permesso di focalizzare quale fosse l’auto del presunto spacciatore impedendo però di identificare l’acquirente. Ad inseguimento in corso, l’auto tallonata dalla volante, arrestava bruscamente la marcia sul lato desto della carreggiata percorsa lanciando dal finestrino un oggetto sul momento del gesto non identificato dai poliziotti, per poi riprendere immediatamente la fuga.

Inseguita Poche centinaia di metri e l’auto inseguita arrestava di nuovo la propria marcia riferendo agli agenti che non riusciva a trovare un posto idoneo e sicuro per sostare e rendersi disponibile al controllo. Durante le fasi di identificazione del soggetto un’altra Volante provvedeva a reperire gli oggetti lanciati dal finestrino rilevando che si trattava di una 60 euro suddivisi in tre banconote da venti euro più un involucro confezionato contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina di circa un grammo pronta da immettere nel mercato della droga.

Precedenti L’uomo, un cittadino albanese di 34 anni, con a proprio carico numerosi precedenti specifici per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, è stato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, deferito in stato di libertà per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e nel contempo l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia richiedeva il nulla osta alla sua espulsione.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere