CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Pietralunga, ottobre sotto il segno della festa dei sapori umbri

Cultura e Spettacolo Varie Alta Umbria Extra Città

Pietralunga, ottobre sotto il segno della festa dei sapori umbri

Redazione cultura
Condividi

Tartufo

PIETRALUNGA – Quale sarà il “Piatto di Pietralunga” (creato utilizzando non solo tartufo e patata ma anche altri prodotti tipici del territorio) che diventerà l’emblema gastronomico del borgo, entrando a far parte di tutti i menù dei ristoranti di Pietralunga si potrà scoprire solo durante la 30esima edizione della Mostra mercato del tartufo e della patata bianca che si terrà i prossimi 7, 8, 14 e 15 ottobre. Durante la quattro giorni, oltre a degustazioni, acquisti ed escursioni, si potrà anche, come suddetto, assistere alla presentazione del prelibato piatto realizzato, in collaborazione con l’Università dei Sapori di Perugia, utilizzando i prodotti del territorio per mettere insieme oltre al tartufo e alla patata, anche altri prodotti tipici locali come nocciola, carne di chianina e visciole. Un piatto che sarà sottoposto poi ad una giuria composta da operatori del settore e amministratori per diventare l’emblema gastronomico di Pietralunga (domenica 8).

L’invito per gli appassionati del gusto e della natura è quello di raggiungere il borgo per “scavare e scovare” i tesori della natura e tutti i sapori, i profumi e i colori di questa terra. “Scava e scova” è l’evento più cool dei prossimi due week end per godere l’Umbria che non t’aspetti: quella autentica, silvestre e rurale, di pietre e di sentimenti, che ha confidenza con la Storia e con il Creato, che fa da crinale con le Marche e che si allunga verso l’aretino. Un appuntamento volto a scoprire i tesori di questa ruralità intensa, che profuma di eternità e di eccelsa natura: si vanno trovando i tartufi qui dove per tutto l’anno la terra li custodisce (i bianchi profumatissimi, i neri saporitissimi) e li trasforma in diamanti gastronomici, si vano cavando le patate piccole, bianche, sode; ci si inebria di un vino fresco come i refoli di tramontana e i ruscelli montani, si gode della sapidità, della consistenza della carne di Chianina, ci si ingolosisce con nocciole e cioccolato, ci si addolcisce col nettare delle amarene in un piacere del cibo che è esperienza dei luoghi. Si inizia sabato 7 ottobre alle 11 con l’inaugurazione degli stand dei produttori, poi c’è la gara dei cani da tartufo. La domenica cooking show per presentare a cura dell’Università dei Sapori di Perugia che lo ha messo a punto il Piatto di Pietralunga. In realtà si tratta di un menù che esalta i prodotti di Pietralunga e che sarà proposto da tutti i ristoranti E poi ci sono le escursioni guidate nei boschi e ancora le visite ai beni culturali. Lo stesso accade nel week end successivo senza dimenticare che ci sono anche i borghi ospiti: così si degustano il Sangiovese di Romagna, i formaggi friulani, i salumi marchigiani e abruzzesi. Ma “Scava e scova” è anche esperienza diretta del lavoro dei tartufai vistandole le aziende ma anche partecipando alla cerca grazie alla collaborazione con la Giuliano Tartufi (ci si prenota allo 075.9460022), è gara di cani da tartufo e gara podistica (la Tartufissima), è sfilata di auto d’epoca, è grande artigianato, è sfilate di mode, è spettacolo, ma prima di tutto è senso di comunità. Per l’occasione, si potrà aderire ad una camminata ripercorrendo i passi di San Francesco in un luogo di incanto e meditazione come la Valle del Carpina. “

Il programma del primo fine settimana

Sabato 7 ottobre Mattina: inaugurazione Mostra mercato del Tartufo e della Patata Bianca di Pietralunga con il taglio del nastro e visita agli stand (ore 11), TrovaTartufo in collaborazione con Giuliano Tartufi (max 15 pers. su prenotazione 0759460022), I Piatti in Piazza. La regione ospite presenta una ricetta del proprio territorio. Pomeriggio: I balli antichi delle Frullana (ore 16), Sfilata di moda presentata da Femme Cafè (ore 17).

Domenica 8 ottobre Mattina: Gara a tempo con cani da tartufo presso l’impianto sportivo organizzata dall’Associazione Tartufai Altotevere, Jimmy Tartufi e Giuntini Mangimi (apertura iscrizioni ore 8. Inizio gara 9.30), Camminata per le vie di Francesco. Raduno a piazza Fiorucci e trasferimento con navette a Pieve De’ Saddi (ore 9 prenotazione 349.6395085 – 328.3641855), presentazione del ‘Piatto di Pietralunga’ in piazza VII Maggio, I Piatti in Piazza. La regione ospite presenta una ricetta del proprio territorio. Pomeriggio: Cooking show ‘I piatti di Pietralunga’ a cura dell’Università dei Sapori presso il Convento di S.Agostino, Casabei Street Band, Sbandieratori e Tamburini “La Rocca” (ore 18).

Ristoranti che aderiscono: Osteria del Podestà, Ristorante Mandrelli, Ristorante Conti, Locanda dei Fiorucci, Locanda del Borgo, Il Triangolo, Lo Scacciapensiero, Hotel Candeleto, Abbazia San Faustino, Agriturismo La Cerqua, La Botticella di San Biagio

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere