CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Violenza di genere e femminicidio: le conseguenze su bambine e bambini

Perugia Cronaca e Attualità Extra Città

Perugia, Violenza di genere e femminicidio: le conseguenze su bambine e bambini

Redazione
Condividi

Palazzo dei Priori

PERUGIA – Sarà la Sala dei Notari di Perugia ad ospitare venerdì 10 marzo Violenza di genere e femminicidio: le conseguenze su bambine e bambini, convegno organizzato dalla Regione Umbria e il Centro per le pari opportunità, in collaborazione con il Comune di Perugia, la Scuola Umbra di Pubblica Amministrazione e la Camera Minorile di Perugia. Il convegno è rivolto a operatrici e operatori, pubblici e privati, impegnati nella prevenzione e nel contrasto della violenza di genere e assistita, in particolare degli ambiti sociale, giuridico, sanitario ed educativo.

Obiettivo – Sebbene la violenza assistita sia classificata tra gli abusi all’infanzia e sia presente nella Convenzione di Istanbul, la sua diffusione e portata sono ancora molto sottovalutate, sia dal punto di vista del riconoscimento sociale, sia sotto il profilo della necessità di interventi adeguati di tutela e di cura dei minori e delle loro madri. Obiettivo del convegno è, pertanto, quello di far conoscere a un più vasto pubblico e agli addetti ai lavori il fenomeno, offrendo al contempo una panoramica delle buone pratiche, delle ricerche e dei progetti in corso sui temi della violenza assistita.

Il programma – Si inizia alle ore 8.45 con la registrazione dei partecipanti. Alle ore 9 inizio lavori e saluti istituzionali di Catiuscia Marini (presidente Regione Umbria), Donatella Porzi (presidente Assemblea Legislativa Regione Umbria), Chiara Pucciarini (presidente Centro per le pari opportunità) e Maria Pia Serlupini (garante per l’infanzia e l’adolescenza Regione Umbria). Introduzione al tema e coordinamento dei lavori a cura di Teresa Bruno (psicologa, psicoterapeuta, formatrice, presidente associazione ARTEMISIA di Firenze).

Interventi

  • Proteggere i bambini dalla violenza assistita a cura di Gloria Soavi (presidente CISMAI  ‐ Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia)
  • La violenza contro le donne ed i minori nel quadro della Convenzione di Istanbul a cura di Elvira Reale (psicologa, responsabile sportello antiviolenza Azienda Ospedaliera Cardarelli di Napoli)
  • Procedimenti giurisdizionali di competenza del Tribunale per i minorenni a tutela dei minori vittime di violenza assistita a cura di Sergio Cutrona (presidente Tribunale per i minori di Perugia)
  • Violenza assistita: da categoria psicosociale a norma di diritto a cura di Giuliana Astarita (avvocata, presidente della Camera minorile di Perugia)
  • L’importanza di azioni positive specifiche per la rilevazione precoce a cura di Teresa Bruno (psicologa, psicoterapeuta, formatrice, presidente Associazione ARTEMISIA di Firenze)

Chiusura dei lavori alle ore 14 (coffee break a metà mattinata)

Iscrizioni e crediti – Le iscrizioni (gratuite) dovranno essere effettuate on‐line dal sito della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica (www.villaumbra.gov.it) entro la mattina del 9 marzo 2017 (area utenti). Attestazione della partecipazione: ai sensi dell’art. 15 L n. 183 del 12 novembre 2011, la partecipazione al corso può essere autocertificata; la verifica delle autocertificazioni da parte degli Enti potrà essere effettuata ai sensi del DPR 445/00. Il convegno prevede il riconoscimento di 5 crediti ECM alle professioni sanitarie; è accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Perugia con 3 crediti formativi in diritto di famiglia; sono stati, inoltre, richiesti i crediti all’Ordine degli Assistenti Sociali umbro.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere