CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, un viaggio nelle profondità dell’essere umano all’ex Fatebenefratelli

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Perugia, un viaggio nelle profondità dell’essere umano all’ex Fatebenefratelli

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA – Nuovo appuntamento all’ex Fatebenefratelli di Perugia dove Corsia Of propone il prossimo 12 maggio (ore 18.30) 900. Lo sguardo attraverso, itinerario di Alexandre Salzmann da genio della luce a Cercatore di Verità, evento che si inserisce in un programma di incontri formativi con studiosi ed esperti che si svolgerà all’interno degli spazi dedicati alla mostra “900. Itinerario tra i media del passato”, allestita da Museo del Giocattolo di Perugia. In scena un’esperienza dello sguardo e della visione che sarà anche un viaggio indietro nel tempo e nelle profondità dell’essere umano. Protagonista di questo viaggioo è Alexandre Salzmann, personalità affascinante, seppur poco conosciuta e studiata, che ha inciso in profondità nella cultura del ‘900, raccontata da Carla Di Donato, ricercatrice in Teatro e Arti dello Spettacolo all’Università La Sorbona e Roma Tre, e autrice del libro “Alexandre Salzmann e la scena del XX secolo” (Carocci, 2015).

I partecipanti potranno immergersi nel passato e viverlo tra gli oggetti e gli arredi della mostra, che per un giorno si trasforma in un’esperienza dell’immaginario, attraverso un percorso creativo costruito ad arte, guidato tra le illusioni dell’artificio tecnico – il cosiddetto pre-cinema – i congegni della comunicazione del 900, le conquiste sulla scena del teatro e della danza, le meravigliose rivelazioni della luce, della parola, del movimento, del suono, del pensiero-azione, che, al termine del viaggio, potranno accendere nei partecipanti il desiderio di abbandonare l’abitudine per scegliere un nuovo modo di “vedere” intorno e dentro di sé. Il libro “Alexandre Salzmann e la scena del XX secolo” (Carocci, 2015) sarà fonte e fil rouge di questo itinerario creativo concepito dall’autrice, che percorrerà i temi, i protagonisti e gli scenari di quello straordinario periodo storico che va tra la fine del XIX e i primi trenta anni del XX secolo, fino a raggiungere i giorni nostri grazie alle testimonianze, uniche e incandescenti, di innovatori e maestri quali Antonin Artaud e Peter Brook. Si partirà dall’immaginario di fine XIX secolo, tra teatro di ombre cinesi, vedute ottocentesche, proiezioni cronofotografiche grazie alla sapiente e affabulatoria guida di Luciano Zeetti (Museo Del Giocattolo Perugia), per poi andare alla scoperta della luce come pentagramma luminoso, dell’insegnamento della Quarta Via da Alexandre Salzmann (Maestro) a René Daumal (allievo) tramite un Logos che è già azione, fino ad arrivare alla “luce come veicolo”, grazie anche agli interventi di Chiara Meloni, Caterina Fiocchetti e Giulia Zeetti, dei protagonisti dello spettacolo “Amateurs”, i performers Cecilia Ventriglia, Fabio Pagano e il musicista Saverio Pandolfi, e la proiezione di documenti d’archivio inediti relativi alla luce come rivelatrice di Verità (Carla Di Donato) e molto altro.

È prevista una quota di 5 euro per l’ingresso alla mostra (aperta il mese di maggio: tutti i sabati pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00 con ultimo ingresso ore 18.30). Sempre aperto invece su prenotazione.

Informazioni: Chiara Meloni 320.9522177 – corsiaof@gmail.com

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere