CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, ecco la ‘Carducci-Purgotti’. Romizi: “Intesa tra cittadini e istituzioni”

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia, ecco la ‘Carducci-Purgotti’. Romizi: “Intesa tra cittadini e istituzioni”

Redazione
Condividi
Il taglio del nastro
Il taglio del nastro

PERUGIA – È stata inaugurata venerdì mattina la nuova scuola secondaria di primo grado ‘Carducci-Purgotti’, in via Fonti coperte, dopo i lavori di costruzione finanziati dal commissario straordinario del Governo per la ricostruzione post sisma Piero Farabollini, per un importo complessivo di oltre 5 milioni e mezzo di euro, gestiti in collaborazione con il Comune di Perugia e la Regione dell’Umbria.

I numeri L’inaugurazione arriva a circa 10 mesi dall’inizio dei lavori, dopo che la scuola precedente, risalente agli anni 60, era stata dichiarata inagibile a seguito del sisma del 2016. La nuova scuola è stata progettata per ospitare 12 aule per un totale di circa 300 alunni. Accanto ad esse vi saranno anche 8 laboratori didattici, 2 aule per le attività didattiche di sostegno,1 aula multimediale e informatica, 1 aula dei professori e 1 sala riunioni, uffici per la gestione didattica e per il servizio amministrativo, tecnico e ausiliario.

Il sindaco “Questa scuola -ha sottolineato Romizi nel suo intervento- è un esempio di buona amministrazione e di collaborazione tra istituzioni e cittadini, che spero si possa ritrovare anche in altre scuole alla cui riqualificazione metteremo mano a breve. Abbiamo, infatti, -ha precisato- trovato risorse per altre 30 scuole della città sulle 110 che abbiamo, con un’operazione epocale a sostegno della sicurezza, della formazione e della crescita dei nostri ragazzi.” Romizi ha, quindi, ringraziato il Commissario Straordinario per la ricostruzione, non presente oggi alla cerimonia per motivi strettamente personali, la dirigente Rossi, le scuole che hanno ospitato gli studenti in questi 10 mesi, le aziende che hanno effettuato i lavori, gli ex assessori comunale, Wagué, e regionale, Bartolini, i tecnici dei due enti, i genitori, “che -ha detto il Sindaco- anche in questa occasione hanno dato un segno di grande maturità.”.

Futuro Il sindaco, inoltre, si è detto particolarmente soddisfatto del risultato finale, considerato un elemento importante per la riqualificazione di tutto il quartiere. “Ho personalmente voluto – ha concluso- che fosse apposto all’ingresso della scuola lo stemma del Comune di Perugia perché siamo tutti consapevoli che questo non è un edificio qualunque, ma anzi i ragazzi che vi entrano siano consapevoli di quale è la loro comunità e la comunità del fatto che qui dentro c’è il futuro della nostra città.”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere