CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, successo in memoria di Big Luciano: Juve Stabia battuta 1-2

Calcio Perugia Sport Extra Città

Perugia, successo in memoria di Big Luciano: Juve Stabia battuta 1-2

Redazione sportiva
Condividi

JUVE STABIA – PERUGIA 1-2 (1-1)

JUVE STABIA (4-3-3): Provedel, Vitiello (Cap.), Fazio, Allievi (27′ st Tonucci), Ricci, Calò, Addae (35′ st Rossi), Mallamo, Di Gennaro (13′ st Di Mariano), Canotto, Forte. A disposizione: Esposito, Polverino, Melara, Bifulco, Izco, Germoni, Mezavilla, Calvano, Buchel. All. F. Caserta.

PERUGIA (3-5-2): Vicario, Rosi (Cap.), Angella, Gyomber, Mazzocchi, Falzerano, Konate (1′ st Carraro), Nicolussi Caviglia, Nzita (36′ st Rajkovic), Falcinelli (23′ st Melchiorri), Iemmello. A disposizione: Fulignati, Albertoni, Sgarbi, Dragomir, Buonaiuto, Barone, Kouan, Capone. All. S. Cosmi.

ARBITRO: Daniele Minelli della sezione di Varese. Assistenti Filippo Bercigli della sezione di Valdarno e Giuseppe Perrotti della sezione di Campobasso. Quarto uomo Marco D’Ascanio della sezione di Ancona.

RETI: 17′ pt – 26′ st Iemmello, 26′ pt Canotto

NOTE: Ammonito Konate, Fazio, Nzita, Addae, Melchiorri, Vicario

CASTELLAMMARE DI STABIA – Un successo in memoria di Luciano Gaucci per il Perugia oggi al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia, coi grifoni che mettono a segno il secondo successo consecutivo. Prima dell’inizio della gara le due compagini hanno rispettato un minuto di silenzio per onorare la memoria dell’ex patron biancorosso e di Gennaro Olivieri, in passato giocatore della Juve Stabia. Il dolore per la scomparsa di Big Luciano è stato espresso dal lutto al braccio applicato sulle divise del Grifo. Anche i tifosi umbri hanno voluto omaggiare il leggendario presidente con uno striscione con scritto “Rip Luciano Uragano Gaucci”.

Prosegue quindi la serie positiva della squadra allenata da Serse Cosmi, che al Menti si è imposta sulle vespe padrone di casa per 1-2. Debutto con la maglia del Grifo per Rajkovic, chiamato negli ultimi dieci minuti di gara a presidiare il reparto arretrato perugino. Sono stati i penalty a regalare i tre punti alla formazione perugina. Ad aprire le danze è Iemmello, con un tiro dal dischetto non sbagliato al 18′. La formazione casalinga raggiunge il pareggio al 25′ con Canotto. Poi è sempre Re Pietro dagli undici metri al 71′ a far festeggiare i grifoni. Col successo odierno i punti in graduatoria diventano 33, ovvero solo due lunghezze dalla seconda in classifica Pordenone.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere