CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Romizi ‘graduale’ su Tari e Tosap: no sanzioni per chi paga in ritardo

Perugia Extra

Perugia, Romizi ‘graduale’ su Tari e Tosap: no sanzioni per chi paga in ritardo

Redazione politica
Condividi
L'interno di Palazzo dei Priori
L'interno di Palazzo dei Priori

PERUGIA – Coronavirus e tasse. Sospendere, rinviare o addirittura cancellare come gli chiedevano in molti, senza però valutare le conseguenze. Alla fine sul pagamento delle tasse, Tari in cima alla lista, venerdì la giunta comunale ha fatto una scelta ‘gradualista’:  la scadenza della prima rata, per quanto riguarda la bolletta rifiuti, rimane sempre quella del 3 aprile ma non ci saranno sanzioni o interessi se verrà pagata entro il 3 giugno; stessa scelta per quanto riguarda la seconda rata dell’imposta comunale sulla pubblicità (le rate sono previste solo per importi superiori ai 1.549 euro), in scadenza il 31 marzo, e per la seconda tranche della Tosap, in scadenza il 30 aprile. Il Comune, inoltre, ha deciso di esonerare dal pagamento delle tariffe delle rette relative ad asili, trasporto scolastico e mense scolastiche per tutto il periodo dell’emergenza; stop ai pagamenti anche per quanto riguarda le strisce blu in tutta la città mentre la Ztl, come stabilito nei giorni scorsi, non sarà in funzione dalle 7 alle 13.

Coperture Il problema è che cancellare, anche per un periodo di tempo, alcune imposte significa mandare in tilt la macchina dei servizi essenziali. Tanto più che al momento il governo non ha previsto alcuna misura per sostenere i Comuni che decidono di scendere con la pressione. Palazzo dei Priori lo dice esplicitamente: “Ecco pernche al fine di garantire il servizio chi può pagare lo faccia subito anche come forma di solidarietà nei confronti di chi è in difficoltà e posticiperà il pagamento. Sappiamo bene – aggiunge il Comune – che quanto previsto non compensa le necessità del momento. Per questo, insieme agli altri Comuni, per il tramite di Anci, l’Amministrazione comunale sta promuovendo nei confronti del Governo altre azioni a sostegno dei propri cittadini”. A Palazzo dei Priori, facendo di conto, hanno capito che molte amministrazioni comunale “risentiranno negativamente degli effetti della pandemia, con una prevedibile e consistente contrazione delle entrate tributarie ed extra-tributarie, tali da mettere in serie difficoltà gli equilibri di bilancio”.Questo il quadro.

Centrosinistra E l’opposizione? Pd, Rete civica Giubilei e Idee Persone Perugia danno il via libera.  “Sono coerenti con quanto da noi chiesto quasi due settimane fa in piena emergenza sanitaria; non possiamo perciò che esprimere la nostra soddisfazione per vedere accolte diverse delle nostre proposte. Speriamo che si possano discutere anche le altre proposte suggerite dall’opposizione di centrosinistra a Palazzo dei Priori, messe nero su bianco prima in una lettera rivolta al sindaco Romizi e poi in un ordine del giorno”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere