CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, sicurezza: via libera della Giunta a nuove telecamere nelle aree industriali

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, sicurezza: via libera della Giunta a nuove telecamere nelle aree industriali

Redazione
Condividi

Una seduta della Giunta

PERUGIA – La Giunta comunale, nella seduta odierna, ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica del sistema di videosorveglianza nelle aree industriali della città. Tale provvedimento consentirà al Comune di accedere ai finanziamenti regionali previsti con la delibera regionale 1292 del 14 novembre 2016 in relazione a quanto stabilito nella legge regionale 13 del 2008, recante “disposizioni relative alla promozione del sistema integrato di sicurezza urbana ed alle politiche per garantire il diritto alla sicurezza dei cittadini”. La delibera prevede per il 2016 un finanziamento della Regione pari al 70% del costo complessivo del progetto (fino ad un massimo di 70mila euro) ed un co-finanziamento del Comune richiedente per il restante 30%.

Le vie interessate La progettualità comunale, nel caso di specie, è finalizzata ad installare nove telecamere, per un investimento complessivo di 100mila euro di cui oltre 69mila per lavori ed oltre 30mila per somme a disposizione, nelle seguenti aree: strada Pievaiola all’intersezione con via della Madonna Alta; via Pennetti Pennella all’intersezione con via Angelo Morettini; strada Settevalli all’intersezione con via Cipriano Piccolpasso e via Armando Mercuri; via Angelo Morettini all’intersezione con via Giuseppe Minottini; vVia Alessandro Monteneri all’intersezione con via Aldo Manna; via Aldo Manna all’intersezione con la medesima via in prossimità del civico 28; via Gustavo Benucci all’intersezione con via della Valtiera e l’ingresso per la Strada Statale E7; via Volumnia all’intersezione con strada dei Loggi; strada della Molinella all’intersezione con via dell’Ala e via Carucciola.

Le nuove telecamere verranno collegate alla rete Tvcc già esistente, costituita, attualmente, da 116 telecamere dislocate nel territorio comunale, un centro stella presso il comando dei vigili urbani a Madonna Alta ove è installato il server, 5 workstation con client di gestione dislocate presso le sale operative delle forze dell’ordine. Le telecamere saranno, quindi, perfettamente integrabili con quelle preesistenti, interconnettibili con le sape operative delle forze dell’ordine, nonché conformi alle normative in materia di tutela della privacy, sicurezza informatica ed alle linee guida e disposizioni emanate dal ministero dell’Interno.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere