CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, sfortuna e rabbia: ribaltone del Verona (2-1), Vido sbaglia un rigore

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2

Perugia, sfortuna e rabbia: ribaltone del Verona (2-1), Vido sbaglia un rigore

Redazione sportiva
Condividi

Alessandro Nesta

HELLAS VERONA (4-3-3): Silvestri, Balkovec, Caracciolo, Marrone, Crescenzi, Zaccagni (10′ st Dawidowicz), Colombatto, Henderson (30′ st Gustafson), Laribi (25′ st Tupta), Di Carmine, Ragusa. A disp.: Ferrari, Tozzo, Eguelfi, Pazzini, Lee, Cissé, Calvano, Almici, Empereur. All.: Grosso.
PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel, Felicioli (34′ st Falasco), El Yamiq, Verre (41′ st Bianchimano), Vido, Melchiorri, Kingsley, Ngawa (25′ st Mazzocchi), Cremonesi, Moscati, Dragomir. A disp.: Leali, Perilli, Sgarbi, Ranocchia, Bordin, Terrani, Kouan.All.: Nesta.
Arbitro: Marinelli di Tivoli (assistenti Borzomì- Di Gioia).
Marcatori: 26′ pt Melchiorri (P) 43′ pt Henderson (V), 6′ st Di Carmine (V).
Note: Ammoniti: Colombatto (V), Falasco (P). Al 14’st Vido sbaglia un calcio di rigore (P)

VERONA – Esce sconfitto dalla sfida del Bentegodi il Perugia di Nesta: 2-1 per il Verona, con i biancorossi puniti dal grande ex De Carmine. L’undici di Nesta non riesce a tenere il vantaggio e si fa rimontare.

Le scelte. Nessuna sorpresa nella formazione biancorossa. Nesta, privo di Gyomber, Bianco, Han e Mustacchio, sceglie Dragomir nella posizione di trequartista alle spalle di Vido e Melchiorri. Grosso conferma invece la squadra che ha pareggiato a Venezia. Tanti gli ex: il tecnico Grosso, ma anche Samuel Di Carmine, Crescenzi, Colombatto, Gustafson (in panchina), fra i veneti e Felicioli tra i Grifoni.

Primo tempo. Parte bene il Verona, subito pericoloso con Di Carmine a cui risponde un destro fuori di poco di Felicioli su corner battuto da Moscati. IL Perugia costruisce ma fatica a finalizzare nella prima parte di gara. L’occasione migliore è per Vido al 19′: iniziativa di Kingsley che imbuca per Vido in area, la botta è immediata ma finisce alta sopra la traversa. L’Hellas risponde con Zaccagni (palla a lato), poi arriva il gol biancorosso con Melchiorri: Dragomir ruba palla a centrocampo, allarga a sinistra per Melchiorri, che finalizza uno scambio con Vido superando Silvestri in uscita. Il Verona reaggisce di rabbia ma il Grifo controlla e sfiora il 2-0 con Vido al 35′: verticalizzazione i di Kingsley per Vido che salta Silvestri ma arriva troppo largo e manda a lato. A sorpresa, prima del riposo, ecco il pari dello scozzese Liam Henderson che finalizza una punizione procurata da Di Carmine, bravo a ingannare l’arbitro sul fallo che invece è lui a fare su El Yamiq.

Secondo tempo. Il bel Perugia del primo tempo svanisce al 6′ della ripresa quando arriva il ribaltone dell’Hellas: batti e ribatti in area biancorossa, con Moscati che libera più volte, poi Henderson rimette in mezzo per Di Carmine che di testa fa centro. Il Grifo ha l’occasione di pareggiare ma la spreca: Balkovec stende di Vido che gli era scappato; rigore, che però l’azzurrino batte lento e centrale, favorendo la parata di Silvestri. Vido e Melchiorri ci provano ancora, più volte, poi il finale è tutto di Dragomir, che ancora per due volte ha la palla buona, trovando però il portiere scaligero pronto. Finisce 2-1, una sconfitta immeritata ma sulla quale pesa il rigore sbagliato da Vido.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere