CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, Cosmi accolto come una star: “Mai avuto dubbi a tornare sulla panchina del Grifo”

Calcio EVIDENZA Perugia Sport Extra Città

Perugia, Cosmi accolto come una star: “Mai avuto dubbi a tornare sulla panchina del Grifo”

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel fatidico 14 giugno di 20 anni fa, quando per la prima volta Serse Cosmi affrontava i cronisti all’interno della sala stampa dello stadio Renato Curi. Come da lui raccontato nella sua autobiografia “L’uomo del fiume” (una sorta di testo sacro per i cosmiani e per i tifosi del Grifo) lo scetticismo era alla stelle: come poteva un giovane tecnico di 42 anni, con esperienze (ottime, per carità) nelle categorie inferiori, mantenere alto l’onore di un club di serie A? La freddezza iniziale passo dopo passo, vittoria dopo vittoria, partita dopo partita, si tramutò in affetto e stima. Quel ragazzo di Ponte San Giovanni portò a termine imprese memorabili, come la prima vittoria a San Siro contro il Milan, la conquista dell’Intertoto e il ritorno in Coppa Uefa dopo decenni di assenza. Oggi, l’uomo del fiume, il biondino di Ponte San Giovanni chiamato Serse per volontà del padre per ricordare il fratello di Fausto Coppi di cui era un acceso sostenitore, è tornato nella sua casa.

Ritorno in grande stile Questa mattina si è svolta infatti la conferenza stampa di presentazione di nuovo mister del Perugia, che è stato affiancato nell’incontro coi giornalisti dal presidente Massimiliano Santopadre. Ad accoglierlo tantissimi tifosi accalcati fuori della sede della società, pronti a riabbracciare il loro idolo (chiamato a gran voce ogni volta che c’era da scegliere un nuovo allenatore) al termine di una assenza durata quasi due decenni.

Le parole dei Santopadre  “E’ tornato a casa sua, sono felice che questa cosa sia capitata nella mia gestione, perché Serse ha fatto grandi cose nella storia del Grifo”: ha detto rispondendo alle domande della stampa il patron biancorosso. Santopadre ha messo in chiaro subito una cosa: “Il ritorno di Cosmi è successo adesso e non prima: ho i miei tempi, è successo quando mi sono sentito di farlo. Credo che fosse l’anno giusto, quando ne ho sentito la necessità, pensavo che questa fosse la squadra per Cosmi. Con Roberto Goretti è stata fatta una scelta sull’allenatore, sul suo modo di fare calcio. Sono convinto che questa rosa potesse far bene con questo allenatore. La parte emotiva è importante, che deve essere supportata dal lavoro sul campo per non far svanire l’entusiasmo”.

Serse is back “Non so se sono più emozionato oggi o venti anni fa, più vai avanti e più le emozioni si fatica ad arginare le emozioni”: ha affermato l’eroe di Pian di Massiano. “Il presidente – ha proseguito Cosmi – ha avuto la forza per riportare un allenatore nella sua città, ha dimostrato grande coraggio. Lo ringrazio oggi e il ringraziamento sarà eterno perché mi ha ridato quel qualcosa che pensavo stesse svanendo”. C’è una differenza fra il sedersi sulla panchina del Curi e su altre: “Allenare è un conto, allenare il Perugia è un altro. Un pensiero anche a Massimo che è stato un giocatore ed un amico, ci siamo frequentati, ho un buon rapporto. Lo ringrazio perché mi fa ripartire non dall’ultimo posto come mi è capitato spesso, ma dall’ottavo, lo chiamerò presto. Non si può scegliere l’allenatore solo per l’entusiasmo, alla lunga quello che conta sono i risultati”.

Senza tentennamenti Cosmi non ci ha pensato un secondo a tornare al Perugia: “Ci sono cose nella vita in cui uno non può avere tentennamenti , chi lo dice è un falso. C’è un muscolo del corpo che ha già scelto, e non è il cervello. Nel momento che sono stato scelto ho avuto davvero una grande emozione”.

Staff Ad affiancare Cosmi alla guida del Grifo nei prossimi sei mesi (ha un contratto che lo lega al Perugia fino a giugno di quest’anno, ndr) saranno il suo vice e già punta di diamante della sua squadra ai tempi della Serie A, Fabio Bazzani, il preparatore atletico Manuel De Maria e Salvatore Pollina come match analist.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere