CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia sconfitta: la Capitale Europea dei Giovani 2019 sarà Novi Sad

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia sconfitta: la Capitale Europea dei Giovani 2019 sarà Novi Sad

Redazione
Condividi

PERUGIA – L’annuncio è stato dato stasera  a Varna (Bulgaria) –Capitale Europea dei Giovani 2019, dopo che gli 11 membri della Giuria hanno espresso la loro valutazione,  davanti ai delegati e ai giovani delle città finaliste.

Il titolo di Capitale Europea dei Giovani 2019 va quindi alla città serba di Novi Sad – capoluogo della Vojvoidina, crocevia serbo di lingue e culture – che supera, oltre a Perugia, le altre finaliste: Amiens (Francia), Derry&Strabane (Irlanda del Nord), Manchester (Regno Unito). I giovani del Forum hanno seguito in diretta la cerimonia dall’Informagiovani di Via del Melo, insieme agli assessori Wagué e Fioroni.

I numeri della candidatura a Perugia e in Umbria: 102 associazioni giovanili, 56.000 giovani, 82 lettere di supporto da Istituzioni, associazioni  ed enti nazionali ed internazionali che hanno dato il loro appoggio al progetto di Perugia.

“Il lavoro fatto – dice il Comune – sicuramente proseguirà: il modello partecipativo sviluppato in questi ultimi tre anni anche grazie al processo di candidatura è stato già premiato con il titolo di Capitale Italiana dei Giovani 2016, rappresenta un riferimento in Italia ed è un esempio a livello Europeo. Ringraziamo tutti i giovani che hanno partecipato in questi ultimi tre anni, il loro impegno continuerà per la città, partendo dall’ottimo lavoro di questo progetto. Le parole chiave dei giovani di Perugia continuano ad essere: rigenerare, osare, percorrere – verso orizzonti nuovi, efficaci e internazionali della nostra città. Rigenerare spazi, luoghi, persone e contesti di Perugia, con i giovani protagonisti responsabili della vita politica, sociale e culturale; osare nel presente per portare cambiamenti nel futuro, per rendere il capoluogo un laboratorio interattivo di innovazione sociale e culturale; percorrere insieme, per superare la logica degli eventi a se stanti e per agire con una strategia efficace”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere