CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, scatta ‘Musiche dal mondo’, festival internazionale di cori e orchestre giovanili

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra

Perugia, scatta ‘Musiche dal mondo’, festival internazionale di cori e orchestre giovanili

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA– Un calendario ricchissimo:  27 eventi, dei quali 20 a Perugia -10 da marzo a giugno e i restanti 10 da luglio a ottobre- e 7 sul territorio provinciale. Musiche dal mondo, il festival internazionale dei cori e delle orchestre giovanili, è stato presentato stamattina a Palazzo della Penna. Oggi sarà inaugurato alla Sala dei Notari, con il Concerto di apertura previsto alle 18,30 e si chiuderà il prossimo mese di ottobre 2018.
Programma. I Concerti di Primavera saranno 10, tra complessi corali e strumentali, provenienti da Russia, Stati Uniti, Svezia, Canada, Norvegia, Germania e Thailandia. I programmi comprendono la polifonia sacra e profana e folklore popolare dei paesi di origine, per i cori, mentre i complessi strumentali eseguiranno repertori classici e contemporanei. Dieci anche i Concerti di estate-autunno che vedranno protagonisti complessi corali, da camera e sinfonici, provenienti da Svizzera, Inghilterra, Olanda, Estonia, Stati Uniti con musiche del repertorio polifonico rinascimentale, barocco, classico fino alla produzione del novecento ed alla tradizione popolare.  Infine, i sette concerti in provincia saranno repliche di alcuni di quelli in programma nel capoluogo, organizzati da A.Gi.Mus. in collaborazione con i comuni di Assisi, Todi, Tuoro, Panicale e Bevagna.
Interventi. “Musica dal Mondo incarna molti valori importanti per la città. –ha sostenuto nel corso della conferenza stampa l’Assessore alla Cultura, Turismo e Università del comune Teresa Severini- Innanzitutto la crescente internazionalizzazione della città attraverso la musica e i giovani, che nel 2018 assume anche un significato ulteriore, visto che è l’anno del patrimonio culturale. Fondamentale, inoltre, il coinvolgimento di tantissimi giovani artisti, provenienti da tutto il mondo, che non solo si fanno ambasciatori di Perugia all’estero, ma rappresentano un’occasione di confronto importante e di stimolo per i nostri ragazzi. Infine, l’interazione crescente con il territorio.”
“L’A.Gi.Mus. di Perugia e l’A.Gi.Mus. nazionale da me rappresentate –ha detto, quindi, il Maestro Salvatore Silivestro, presidente dell’associazione e organizzatore del Festival – esprimono gratitudine all’Assessore Severini che ha confermato anche per il 2018 questo importante evento giovanile giunto alla sua XIX Edizione. Grazie a questo sostegno la Rassegna giovanile internazionale ha subito in questi ultimi anni un significativo sviluppo. Le agenzie internazionali, che da sempre costituiscono il bacino di rifornimento di tutti gli eventi dell’intero programma, -ha proseguito il Maestro Silivestro- hanno assicurato e incrementato la loro collaborazione, scegliendo Perugia ed il territorio provinciale come tappa privilegiata delle tournée dei complessi corali ed orchestrali. La fiducia e la stima dei tours operators internazionali per Musica dal Mondo è dovuta all’efficiente organizzazione messa in campo nel corso degli anni dall’Assessorato alla Cultra e dall’A.Gi.Mus. di Perugia nonché dalla collaborazione dell’Università per Stranieri per la preparazione dei programmi di sala di tutti i concerti della rassegna e di tutte le associazioni locali che collaborano con noi.”
Collaborazioni con scuole internazionali. Musica dal Mondo ha potuto rafforzare sempe più il suo ruolo di strumento di promozione dell’immagine di Perugia e delle sue eccellenze, intensificando la presenza di istituzioni musicali internazionali, quali Scuole di musica, Conservatori ed Accademie musicali, promuovendo peraltro sinergie con le istituzioni scolastiche del territorio. Come nel caso del concerto di inaugurazione, della Scuola di Musica russa di San Pietroburgo, che vedrà la partecipazione attiva di istituti scolastici di Perugia e della provincia.
Il programma del Festival vede una presenza significativa di Scuole Musicali Internazionali inglesi, olandesi, statunitensi e svizzere. A tal proposito va menzionata la torunéè umbra dell’Orchestra da Camera del Conservatorio Popolare di Ginevra, che, dal 30 giugno al 7 luglio, oltre a Perugia terrà concerti anche in altre località turistiche del territorio provinciale come Panicale, Assisi, Todi, Tuoro, Bevagna.
“Una sinergia con il territorio –ha tenuto a sottolineare ancora il Maestro Silivestro- a cui all’inizio non avevamo pensato, ma che si è rilevata vincente per la crescita stessa del festival.” Sinergia col territorio é la collaborazione di compositori americani di New York con complessi strumentali di Perugia. Il concerto del 29 aprile nella chiesa di Borgo S. Antonio con il Trio VibraHarp ha per titolo “Città incantate: Perugia-New York. Il concerto del 14 giugno, che vede protagoniste tre cantautrici canadesi dell’Ontario, è il frutto di una nuova collaborazione con l’Associazione “Sul palco della vita” di Perugia Sinergia col territorio è, infine, la collaborazione in atto da alcuni anni con l’Associazione perugina Assiomi, Associazione Italiana Musica d’Insieme per i concerti della scuola di Musica di S.Pietroburso e per i concerti del festival Corale Internazionale.
L’evento del 10 maggio. Il concerto del 10 maggio con la presenza, dopo alcuni anni di assenza, della Corale Femminile Svedese “Salvia” è dovuto alla collaborazione con la signora Maria Ragni, perugina di origini svedesi, mentre il concerto del 21 giugno dell’Orchestra d’Archi di Bangkok – Thailandia, in occasione della Festa Europea della Musica, nasce dalla collaborazione con l’Associazione Ars et Labor di Perugia.
Il connubio Cultura e Turismo è senza dubbio il risultato più significativo conseguito in questi ultimi anni da Musica dal Mondo. Grazie ad un intenso rapporto di collaborazione con le agenzie internazionali, si è intensificata la permanenza sul territorio di orchestre e cori. Questo ha significato la promozione e la valorizzazione dei beni storico-artistici, delle strutture produttive e recettive di Perugia e del suo territorio provinciale. Valgono alcuni esempi eclatanti del recente passato e del presente: nella settimana di Pasqua del 2016 un intero College americano della California composto di 500 persone tra studenti, professori e parenti ha soggiornato in alberghi di Perugia ed di Assisi. Nella prima settimana del prossimo aprile Perugia ospiterà il Festival Corale Internazionale “Voci per la Pace” promosso da Interkutur di Francoforte sul Meno, cui parteciperanno cori internazionali, mentre ad Assisi soggiornerà una Scuola Cattolica della California.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere