CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, in Comune rinviata la discussione in commissione sulla gestione degli impianti sportivi

Politica

Perugia, in Comune rinviata la discussione in commissione sulla gestione degli impianti sportivi

Redazione politica
Condividi

Il Pala Evangelisti visto dall'alto

Al. Min.

PERUGIA – Rinviata la discussione in IV commissione sulla spinosa questione della gestione degli impianti sportivi di proprietà del Comune di Perugia. Dopo mesi di serrato confronto, la Kronogest (società vincitrice della gara d’appalto) ha deciso di mettersi da parte, e Palazzo dei Priori ha quindi deciso di occuparsi del “governo” delle strutture sportive di sua competenza, tra cui spiccano Pala Evangelisti, Santa Giuliana e palasport “Pellini”. Dopo che la decisione presa dalla Giunta settiamana scorsa, era stata convocata con una certa urgenza la IV commissione per discutere sulla questione. Stamani il colpo di scena; la discussione è stata rinviata a data da destinarsi. Infatti, la mozione d’ordine rigurdante il rinvio presentata dal consigliere del Pd Bori, è stata approvata con 6 voti favorevoli (Pd e Movimento 5 Stelle) e 5 contrari (tutti provenienti dalla maggioranza).

La reazione del Pd “E’ stata la stessa maggioranza che, questa mattina, defilandosi e permettendo il rinvio della pratica – denunciano gli esponenti del Pd – non ha concesso il sostegno e la fiducia all’assessore Prisco e alle scelte politiche/amministrative di questa Giunta che, ormai è noto, sempre più spesso non convince nemmeno i propri consiglieri di riferimento. L’affidamento per la gestione degli impianti sportivi, infatti, rappresenta l’emblema dell’approssimazione con cui la Giunta interviene sull’amministrazione della città di Perugia; assenza di una visione, mancanza di una direzione comune, progettualità inadeguata; si procede per tentativi e ogni volta si crede di poter tornare indietro e ripartire da zero senza lasciare sul campo conseguenze irreversibili: nel caso specifico c’è stato un primo bando ritirato, un secondo che ha affidato la gestione, senza la materiale firma del contratto, con i risultati che oggi conosciamo, che hanno creato tensioni e disguidi con un fiore all’occhiello per Perugia come la Sir Safety Perugia, e che come Partito Democratico avevamo chiesto di analizzare ben prima del loro verificarsi”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere