CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, raccolta differenziata: addeso inizia la ‘rivoluzione’ porta a porta

Perugia Cronaca e Attualità Città

Perugia, raccolta differenziata: addeso inizia la ‘rivoluzione’ porta a porta

Redazione
Condividi

La raccolta porta a porta a Perugia

PERUGIA – Il progetto, per le caratteristiche espresse, tra le quali l’adesione agli indirizzi comunitari in materia, si avvale di un contributo economico del Consorzio Nazionale Imballaggi, che lo ha selezionato tra le altre iniziative presentate dai Comuni Italiani, riconoscendo un cofinanziamento del 27,69%.

Banco di prova Per la Gesenu un banco di prova impegnativo e sostanziale in una fascia di territorio che concentra il 25-30% di popolazione dell’intero Comune di Perugia. Cambiamento i cui criteri sono stati definiti al termine di un percorso di verifica con i diversi modelli applicati a livello nazionale e nei territori regionali limitrofi, mettendo a “sistema” tutte le tecnologie e gli strumenti di più largo impiego: mastelli o cassonetti (dotazione domestica di base) con sistema RFID di riconoscimento; Eco-Isole informatizzate ad accesso controllato; Fototrappole per identificare i trasgressori e poterli sanzionare. La consegna dei mastelli/cassonetti in città inizierà il 1° Maggio e sarà domiciliare, affiancata dall’allestimento in più aree di stand comunicativi presso i quali ogni utente potrà ricevere tutte le informazioni ed approfondire dubbi o incertezze nate dalla pratica quotidiana della differenziata.

Kit In dotazione un kit completo per il conferimento rifiuti costituito da: un mastello marrone per la frazione organica; un mastello grigio per il secco residuo, ovvero l’indifferenziato (compresi pannolini e pannoloni); un mastello blu da 30 lt. per la carta, un kit di sacchi gialli per la plastica, alluminio e barattolame; una guida pratica, il calendario è inviato a domicilio, e altro materiale informativo su servizi aggiuntivi (eco-isole, servizio aggiuntivo di ritiro Pannolini-Pannoloni conferimento olii vegetali su postazioni Olly).

Casa per casa Gli incaricati del Comune di Perugia e di Gest-Gesenu passeranno, casa per casa, per la compilazione del contratto in comodato d’uso gratuito delle attrezzature che dovrà essere sottoscritto dall’intestatario dell’Utenza Tari. Qualora il titolare dell’utenza TA.RI. fosse impossibilitato potrà delegare una persona di fiducia nel rispetto degli adempimenti normativi previsti per la procedura di Delega (copia del doc. di identità e fac-simile compilato e sottoscritto). Il Vetro viene raccolto con Campane Stradali geo-referenziate su tutto il territorio comunale senza vincoli di riconoscimento o di orari.

Nuovi colori Cambiano i colori, in applicazione alla codifica in ambito comunitario. Per adeguare gli stessi alle indicazioni dei consorzi di filiera preposti al riciclo dei materiali, oltre al centro storico anche questa zona della città, avrà i nuovi colori: BLU: carta e cartone; GIALLO: plastica, alluminio e barattolame; VERDE: vetro, MARRONE: organico; GRIGIO: secco residuo.

Mastelli Fondamentale novità sarà l’introduzione del sistema di raccolta porta a porta con i mastelli grazie ai quali, ad esempio, la frazione organica diventerà di ottima qualità, mutuando l’effetto già ottenuto nel centro storico, così da avviare a riciclo materiali con grado di purezza idoneo ad essere accolti dagli impianti di destinazione. La raccolta della frazione multileggera di plastica e metalli sarà effettuata mediante sacchi in polietilene gialli da 60 lt dotati di cip di riconoscimento. La scelta del sacco per la raccolta del multileggero è consigliata, in questo caso, dall’estrema variabilità delle forme e dei volumi dei materiali, non adattabili alla struttura rigida del mastello.

Eco Isole Per agevolare e rendere più flessibile il conferimento dei rifiuti entrano in scena ben 10 Eco-Isole informatizzate ad accesso controllato (mediante tessera sanitaria) per la raccolta separata delle diverse frazioni merceologiche di rifiuto- A tali postazioni sarà garantita una frequenza di svuotamento giornaliera. Oltre al porta a porta, dunque, ogni cittadino avrà questa ulteriore e funzionale opportunità di conferimento a cui potrà accedere in qualunque ora e giorno. Altra importante new entry il sistema sono n. 5 “stealth cameras” (Fototrappole) come strumento di deterrenza all’abbandono abusivo dei rifiuti oltre all’implementazione di n. 2 Ausiliari di Polizia Ambientale dedicati al controllo della zona di progetto.

Stop migrazione rifiuti Tracciabilità dei conferitori grazie al codice RFID che permette di identificare in maniera univoca l’utenza di provenienza, questi in sintesi gli obiettivi. Tracciabilità e contabilizzazione dei conferimenti effettuati verso l’applicazione della A’ tariffazione puntuale, basando il conteggio sugli svuotamenti del Secco Residuo.

Cura Una rivoluzione, che intende perfezionare l’obiettivo di raccolta differenziata imposto dalla normativa, nella quale è fondamentale il ruolo svolto da ogni cittadino, sarà infatti prioritaria l’attenzione nella separazione, prima ancora di quella dedicata all’esposizione dei rispettivi mastelli, sacchi o cassonetti all’esterno per il ritiro dei rifiuti previsto in funzione dei calendari consegnati. Il contratto di servizio determina che i mastelli ed i sacchi siano posizionati a cura degli utenti sul piano stradale e dovranno essere ritirati a seguito dello svuotamento. La non conformità della tipologia dei rifiuti rispetto al contenitore associato ai materiali da conferirvi comporterà il non svuotamento del mastello/cassonetto da parte degli addetti. La manutenzione ed il lavaggio dei mastelli saranno a carico dell’utenza. In caso di rottura o furto le attrezzature saranno prontamente sostituite.