domenica 16 Gennaio 2022 - 19:09
2.2 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Perugia, c’è l’accordo: i profughi cureranno il verde pubblico

E’ stato sottoscritto questa mattina il protocollo di collaborazione tra Comune di Perugia e Ats, per lo svolgimento di attività volontarie di pubblica utilità da parte dei migranti nelle aree verdi

PERUGIA – E’ stato sottoscritto questa mattina il protocollo di collaborazione tra Comune di Perugia e l’associazione temporanea di scopo (Ats), formata da Arcisolidarietà ora d’aria onlus e Cooperativa sociale Perusia onlus, per lo svolgimento di attività volontarie di pubblica utilità da parte dei migranti nelle aree verdi, in esecuzione del progetto “aree verdi – riqualificazione e manutenzione del verde pubblico”. L’obiettivo di questa iniziativa è duplice: da un lato contribuire alla cura del decoro urbano, dall’altro far acquisire capacità lavorative ai migranti, favorendo nel contempo l’integrazione degli stessi con i cittadini. Dopo la positiva sperimentazione dello scorso anno, il progetto è stato oggi riproposto per ulteriori 12 mesi. Le aree verdi che saranno interessate dal progetto sono otto: via Campo di Marte, via Pian della Genna, via Pian della Genna/via Cotani, piazza Giardini (Ponte Felcino), Pincetto, piazza Piediluco (Pianello), Sant’Erminio, Centova.

Nell’ambito delle aree, come sopra individuate, verranno svolte le seguenti attività: svuotamento dei cestini (con frequenza mensile nel periodo invernale, settimanale in quello estivo), pulizia generale delle aree compresi prati e percorsi pedonali (cadenza bimensile in inverno, quindicinale in estate), pulizia delle fontanelle e dei pozzetti di raccolta delle acque (cadenza bimensile in inverno, quindicinale in estate). Nelle prime quattro aree verdi (di pertinenza degli uffici di cittadinanza), l’ATS svolgerà altresì interventi di sfalcio e raccolta dell’erba (2 volte l’anno) ed interventi di potatura (2 volte l’anno). Nell’area verde Centova, invece, è previsto un intervento di sfalcio dell’erba e l’eliminazione di rami ecc. lungo la sede perdonale e ciclabile. Il protocollo prevede, infine, la possibilità di svolgere nell’ambito del territorio comunale e secondo le indicazioni dell’unità operativa Manutenzioni e decoro urbano, interventi di piccola manutenzione come verniciatura di ringhiere, balaustre ed altri manufatti.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi