CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia più soft, con lo Juve Stabia non si va oltre uno scialbo 0-0

Calcio EVIDENZA Perugia Sport Extra Città

Perugia più soft, con lo Juve Stabia non si va oltre uno scialbo 0-0

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA-JUVE STABIA 0-0

PERUGIA (4-3-1-2): Vicario, Rosi, Carraro (1′ st Nicolussi Caviglia), Sgarbi, Falcinelli (31′ st Melchiorri), Iemmello, Fernandes (24′ st Buonaiuto), Balic, Falzerano, Di Chiara, Gyomber. A disp.: Ruggiero, Fulignati, Nzita, Rodin, Mazzocchi, Dragomir, Konate, Falasco, Capone. All. Oddo

JUVE STABIA (3-5-2): Branduani, Di Gennaro (27′ st Calvano), Cisse (32′ st Boateng), Canotto (19′ st Forte), Troest, Elia, Germoni, Vitiello, Carlini, Mallamo, Tonucci. A disp.: Russo, Ricci, Calò, Melara, Vicente, Rossi, Izco, De Sole, Mezavilla. All. Caserta

ARBITRO: Prontera della sezione di Bologna (Tardino – Lanotte)

NOTE: 3.112 paganti per un totale di 8.522 spettatori. Ammonito Troest, Branduani. Espulso Mallamo per doppia ammonizione

PERUGIA – Niente tris per il Perugia, costretto a vedere messo tra le statistiche il primo pareggio di questa stagione. Al Curi l’incontro con lo Juve Stabia termina 0-0: poche le occasioni e squadra meno decisa degli ultimi due vittoriosi match. Più che soddisfatta la squadra campana, che mette a segno il primo punto del campionato.

 

Primo tempo Gara all’insegna degli omaggi e dei ricordi: la Nord ha realizzato una coreografia per il compleanno di Mimmo, lo storico capo ultras del Grifo, i tifosi dello Juve Stabia hanno voluto ricordare un altro tifoso del Perugia, lo Skrondo, al secolo Andrea Vinti, deceduto nel 2008. Al 4’, un lancio di Fernandes viene catturato da Branduani senza esitazioni. Al 7’ Iemmello spreca davanti alla porta stabiese. Al 14’ Balic fa partire un traversone che viene deviato in corner dal portiere ospite. Al 29’ miracolo di Sgarbi sulla linea: sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Vicario esce malamente; Vitiello può realizzare a porta vuota ma viene fermato dal difensore biancorosso. Al 44’ l’estremo dei grifoni mette in salvo la conclusione velenosa di Elia.

Secondo tempo Al 9’ a Balic spara e non impensierisce minimamente la difesa dei campani, mentre al 13’ Iemmello sbaglia traiettoria di pochissimo. Intorno al 20’ lo Juve Stabia si fa pericoloso in due occasioni ma in entrambi i casi il Grifo si salva in corner, poi Cissè fallisce da distanza ravvicinata.  Con l’espulsione per somma di ammonizioni al 43′ di Mallamo, si chiude così una gara non proprio efferscente che poteva regalare qualche emozione in più.