CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, è morto Giuseppe Fioroni: artista poliedrico e figura storica della città

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia, è morto Giuseppe Fioroni: artista poliedrico e figura storica della città

Redazione
Condividi
Giuseppe Fioroni
Giuseppe Fioroni

PERUGIA – Perugia piange la scomparsa di Giuseppe Fioroni, artista perugino e padre dell’assessore regionale alle Attività produttive Michele.  E’ stato colpito da malore la notte tra venerdì e sabato nella sua abitazione di Piscille. Volto noto del mondo dell’arte in città, tra le altre cose è stato anche l’autore del manifesto di Umbria jazz, nell’edizione 2007. Fioroni è stato anche imprenditore affermato nel campo alimentare ed è sua la scultura del Grifo installata a Settevalli. Giuseppe Fioroni è stato impegnato fino ai suoi ultimi giorni nella produzione artistica e creativa nel suo atelier di Ponte San Giovanni. Diversi i messaggi di cordoglio. Ai familiari e all’assessore vanno le condoglianze della redazione de La Notizia Quotidiana.

Romizi Il sindaco Andrea Romizi e l’intera amministrazione comunale “esprimono la propria vicinanza alla famiglia Fioroni e in particolare a Michele, già assessore comunale nella passata consiliatura. Giuseppe Fioroni -si legge in una nota del Comune- con la sua arte sapeva colorare la vita di tutti, così come con la sua generosità contribuiva a rendere migliore quella di chi aveva bisogno. Artista a tutto campo, aveva anche una grande passione per la musica, dimostrando una straordinaria capacità nel suonare tanti strumenti. Lo vogliamo ringraziare ancora una volta per tutto quello che ha dato alla sua città. Con la Galleria Artemisia aveva saputo offrire a Perugia un luogo di cultura apprezzato e sempre vivo e una visibilità nazionale e internazionale. Lo scorso anno aveva anche donato alla città una statua del Grifo che da allora fa bella mostra di sé nella zona di via Settevalli, una delle porte d’ingresso di Perugia”.

Romizi conclude sottolineando come “quest’anno a Giuseppe Fioroni si devono significativi contributi per far fronte all’emergenza Covid, in particolare la donazione di respiratori per l’ospedale Santa Maria della Misericordia. Ci mancherà – conclude la nota del Comune- la sua arte, la sua discreta eppure vivace presenza, il suo attaccamento a Perugia. All’amico Michele voglio esprimere il profondo cordoglio per la perdita e la vicinanza mia personale e di tutta l’amministrazione in questo momento così difficile”. Il presidente della fondazione Umbria Jazz, Luca Laurenzi lo ricorda come un “uomo poliedrico e generoso”, in un post Facebook.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere