CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, “Orto sole” e “Aperitivo prospettico”: doppia iniziativa per la Diocesi

Cronaca e Attualità Marsciano Todi Deruta Extra

Perugia, “Orto sole” e “Aperitivo prospettico”: doppia iniziativa per la Diocesi

Redazione
Condividi

PERUGIA – Doppia iniziativa per la Diocesi di Perugia-Città della Pieve.  La prima riguarda i cosiddetti “Orto sole”, dell’omonima assocazione: si tratta di orti ben curati, strappati alla vegetazione selvaggia e all’abbandono-discarica abusiva, ridosso delle mura medioevali sovrastanti la centralissima via Pinturicchio a Perugia. A mettere in coltura da un po’ di tempo questi spazi verdi del cuore della città sono quattro giovani volenterosi, Salvatore Antonucci, Valentina Cucurachi, Charlène Barre e Eros Labanca, che hanno deciso di dare vita ad un’associazione di promozione sociale denominata, non a caso, “Orto Sole”, in quanto i pezzi di terra che gestiscono sono ubicati nell’antico quartiere di Porta Sole: “Il progetto della nostra associazione nasce dall’idea di quattro giovani ragazzi di “giocare” con la natura anche in città – spiega Eros –. Attraverso la gestione di un orto, situato nel centro storico di Perugia, “Orto Sole” intende creare una rete sociale che si occupi della cura dell’ambiente, della rivalutazione degli spazi verdi (pubblici e privati) in disuso. Lo scopo è quello di promuovere, non solo un’attività agricola nel rispetto della sostenibilità, ma anche di coinvolgere, in vari progetti, persone anziane o che versano in una particolare situazione di vulnerabilità, valorizzando le pratiche di inclusione sociale. Ognuno di loro può svolgere un lavoro in base alle proprie capacità. I progetti possono coinvolgere anche scuole e associazioni che condividono gli obiettivi di “Orto Sole”.

Già da qualche giorno è attiva una attività di crowfunding, una raccolta fondi raccolta fondi per avviare le attività necessarie di “Orto Sole”, affinché il suo progetto decolli. Gli interessati possono consultare il sito: www.eppela.com, dove troveranno, dallo scorso 6 settembre, il progetto dell’associazione “Orto Sole” dal titolo “Seminiamo sorrisi” e le modalità per contribuire alla sua realizzazione. Sabato 10, alle ore 18, l’associazione si presenterà alla città e ogni fine settimana ore 9-18), per tutta la durata del crowdfunding (fino al 14 ottobre) è possibile visitare lo spazio verde situato a metà scalinata di via delle Prome. L’attività ha il plauso della Caritas diocesana.

pala di Sant'Onofrio

Pala di Sant’Onofrio

Aperitivo Prospettico. Domani pomeriggio alle 18, al Museo della Cattedrale di San Lorenzo si parlerà invece dell’opera rinascimentale più importante in essa conservata, ovvero Pala di Sant’Onofrio, uno dei capolavori di Luca Signorelli realizzato per l’omonima cappella della cattedrale nel 1484. Il maestro, nel dipingerla, ha applicato regole matematiche e prospettiche che sottintendono un approfondito studio di questa materia. Studio che è stato curato recentemente da Emanuela Ughi, studiosa di Didattica della matematica e docente presso il Dipartimento di Matematica ed Informatica dell’Università degli Studi di Perugia. Se ne parlerà in “Aperitivo prospettico”,  una conferenza a cura della stessa professoressa Ughi e della dottoressa Chiara Basta, storica dell’Arte e responsabile del Museo del Capitolo di San Lorenzo, che comprende dei giochi matematici, la visita guidata al Museo e l’aperitivo. Il tutto per accompagnare cultori della materia e visitatori giovani e adulti alla “scoperta” dei legami tra l’arte, la storia e la matematica nello studio del noto dipinto del Signorelli. Lo studio sull’opera del Signorelli è un’anteprima dei percorsi di formazione tenuti da questa docente sotto il nome di “Perle di Matematica”, che guideranno alla “scoperta” della matematica presente nel nostro patrimonio artistico regionale, in programma a Perugia, Orvieto, Deruta e Assisi dal 22 al 30 settembre.

Per partecipare all’iniziativa “Aperitivo prospettico” è necessaria la prenotazione, contattando la direzione del Museo (tel. 075.5724853 / e-mail: museo@diocesi.perugia.it).

Tags:
Articolo Successivo

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo