CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, non c’è nessun problema col Legnago: al Curi il Grifo cala il poker

Calcio Perugia Sport Città

Perugia, non c’è nessun problema col Legnago: al Curi il Grifo cala il poker

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA-LEGNAGO 4-0 (2-0)

PERUGIA (4-3-3): Fulignati, Cancellotti (17′ st Rosi), Angella, Sgarbi, Favalli, Kouan (17′ st Di Noia), Burrai (26′ st Vanbaleghem), Sounas, Falzerano, Elia (26′ st Melchiorri), Bianchimano (34′ st Minesso). A disp.: Bocci (GK), Minelli (GK), Monaco, Murano, Crialese, Moscati, Negro. All. Caserta

LEGNAGO (3-4-1-2): Pizzignacco, Zanoli, Bondioli, Stefanelli, Ricciardi, Lazarevic (13′ st Antonelli), Giacobbe, Perna (21′ st Morselli), Lovisa (26′ st Girgi); Buric (13′ st Chakir), Rolfini (21′ st Grandolfo). A disp.: Corvi (GK), Pavoni (GK), Ruggero, Mazzali, Zanetti, Laurenti. All. Bagatti

ARBITRO: Francesco Luciani di Roma 1 (Maicol Ferrari di Rovereto – Egidio Marchetti di Trento) IV° ufficiale: William Villa di Rimini

RETI: 29′ pt e 14′ st Elia, 31′ st Bianchimano, 46′ st Melchiorri (rig.)

NOTE: ammoniti Lovisa, Melchiorri

PERUGIA – Un Grifo in versione rullo compressore è andato in scena oggi pomeriggio al Curi in occasione del turno infrasettimanale. La squadra di Caserta inanella un nuovo importante successo, questa volta ai danni del Legnago, sconfitto con un inappellabile 4-0. La gara ha visto la amalgama giusta per la formazione biancorossa, in cattedra dal primo fino all’ultimo minuto. A consegnare i tre punti agli umbri sono stati la doppietta di Elia e le reti di Bianchimano su azione e di Melchiorri dal dischetto. Il Perugia si trova ora a occupare la terza piazza nella classifica del girone con 46 punti, alle spalle della capolista Padova (50 punti) e dal Sudtirol (47 punti). Da ricordare che la compagine perugina deve recuperare le due gare rinviate contro il Cesena e la Fermana.

Primo tempo Si comincia con una punizione calciata alle stelle da Giacobbe del Legnago al 5′. Al 10′ il Grifo si porta avanti con un bel fraseggio tra Elia e Falzerano. Il primo viene fermato irregolarmente da un avversario ed è punizione per i biancorossi. Al tiro va Burrai che fa andare la sfera di poco a lato della porta veneta. Al 28′ un corner per i padroni di casa viene deviato in angolo dalla difesa biancazzurra. Al 30′ i padroni di casa si portano in vantaggio. Dopo una ribattuta su tiro di Favalli arriva Elia che con una conclusione formidabile batte Pizzignacco firmando così l’1-0. I grifoni si rendono ancora pericolosi con Bianchimano che sbaglia di poco il centro del raddoppio. Dopo un minuto di recupero le formazioni vanno negli spogliatoi per l’intervallo.

Secondo tempo Si torna sul terreno di gioco senza che i due allenatori abbiano messo in atto rimaneggiamenti alle rispettive formazioni. Il primo squillo della ripresa è del Perugia: al 50′, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina avviene un blitz di Angella che però spedisce la sfera fuori. Al 56′ Burrai prova a sorprendere l’estremo ospite dalla distanza, ma quest’ultimo non si fa trovare impreparato e salva il tiro in angolo. Al 59′ Elia concede il bis. Su un tentativo di rinvio Perna prende in pieno Bianchimano; Elia è lì a due passi e piazza la zampata che vale il raddoppio biancorosso. Al 63′ il Legnago mostra un sussulto di orgoglio con Antonelli che manda la sfera alta sopra Fulignati. Al 73′ assist di Melchiorri per Falzerano che non centra la porta avversaria. Al 76′ cala definitivamente il sipario sull’incontro. Melchiorri ruba palla a metà campo e passa la sfera a Noia. La palla viene data in area a Bianchimano che con un potente tiro mette il marchio sul 3-0 perugino. Per la formazione ospite a nulla serve l’incornata di Bondioli all’84’. Il poker viene servito sul finale. Al 90′ Ricciardi mette a terra in area Melchiorri e il signor Luciani non esita a concedere il penalty in favore del Grifo. Successivamente dagli undici metri Melchiorri non sgarra e il match termina 4-0.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere