CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, mille firme per il presidio fisso di polizia a Fontivegge

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia, mille firme per il presidio fisso di polizia a Fontivegge

Redazione
Condividi

Controlli della Polizia a Fontivegge

PERUGIA – Mille firme per salvare Fontivegge con il presidio fisso della polizia di Stato. «Una firma per chiedere che venga creato un posto fisso di polizia aperto e attivo 24 ore su 24 per monitorare e controllare degrado e microcriminalità, da anni al centro di una vera e propria piaga per il quartiere» è quanto propone il comitato di cittadini della zona.
«Questo lo scopo della petizione, lanciata qualche settimana fa dal comitato “Progetto Fontivegge” che in pochi giorni, grazie anche al contributo dei soci e dei lavoratori Coop Centro Italia, ha conseguito un risultato molto significativo: hanno superato quota 1.000 le firme raccolte per chiedere alle autorità competenti di rendere più sicura una delle zone più difficili di Perugia» si legge in una nota del comitato.
«A nome dei rappresentanti del comitato voglio inviare un ringraziamento speciale ai soci e ai lavoratori Coop per il grande impegno profuso che ci ha permesso di conseguire un risultato così importante in brevissimo tempo» ha dichiarato Lorenzo L’Episcopia, che presiede il comitato.
La maggior parte delle firme, infatti, sono state raccolte dai soci e dai lavoratori del supermercato Coop Centro Italia di Fontivegge, decisi a contribuire alla sfida della riqualificazione del quartiere e convinti che di fronte a un tale obiettivo tutti debbano unirsi e cooperare per contribuire alla vitalità del tessuto cittadino. L’impegno sociale peraltro, non è una novità per Coop, da sempre impegnata con i propri soci e lavoratori nella promozione di iniziative sociali e solidali nel territorio.
«Il nostro obiettivo – aggiunge Lorenzo L’Episcopia – è sensibilizzare le istituzioni sullo stato di degrado in cui versa la zona della stazione, più volte conosciuta dai cittadini e dalla stampa locale per fatti di cronaca legati a criminalità e spaccio, affinché vi venga istituito quanto prima un presidio h24 della Polizia di Stato».