CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, malumori e playoff che si allontanano: col Cittadella finisce 0-0

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, malumori e playoff che si allontanano: col Cittadella finisce 0-0

Redazione sportiva
Condividi

(foto da acperugiacalcio.com)

PERUGIA-CITTADELLA 0-0

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel, Rosi, El Yamiq, Verre (29′ st Vido), Bianco, Melchiorri (1′ st Han), Sgarbi, Sadiq, Dragomir, Falasco (34′ st Mazzocchi), Falzerano. A disp.: Bizzarri, Perilli, Felicioli, Monaco, Kinglsey, Ranocchia, Moscati, Kouan. All. Nesta

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari, Benedetti, Adorni, Parodi, Settembrini (15′ st Panico), Moncini, Siega, Camigliano (14′ st Drudi), Pasa, Branca, Diaw (27′ st Scappini). A disp.: Maniero, Iori, Schenetti, Frare, Proia, Maniero, Rizzo, Cancellotti. All. Venturato

ARBITRO: Davide Ghersini della sezione di Genova (Scarpa – Luciano)

NOTE: 2.169 paganti per un totale di 7.679 spettatori. Espulso Bianco per doppia ammonizione. Ammoniti Diaw, Siega

PERUGIA – Reti bianche, poche emozioni e playoff che si allontanano come un treno che ripartito dalla stazione inizia a scomparire all’orizzonte. Se quello di sabato scorso contro lo Spezia fu un punto d’oro per la post season, quello ottenuto il giorno della festa dei lavoratori in casa contro il Cittadella si è rivelato nocivo per il Perugia. Una gara non proprio delle migliori per gli uomini di Nesta, che come al Picco si fanno notare solamente nei minuti finali. Come se non bastasse, al 95’ brucia anche l’espulsione per doppia ammonizione di capitan Bianco. Adesso la corsa ai playoff, sia per i grifoni che per gli amaranto patavini, si fa più in salita che mai, in virtù del successo per 2-1 in esterna sul campo del Carpi per la Cremonese. I fischi e i mugugni ricevuti a fine partita devono assolutamente trasformarsi in applausi nelle prossime gare. La corsa è arrivata veramente all’ultimo striscione, ma c’è da sperare ancora. In bocca al lupo, Perugia.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere