CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, lite furibonda fra detenuti: uno finisce in ospedale

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, lite furibonda fra detenuti: uno finisce in ospedale

Redazione
Condividi

L'esterno del carcere di Capanne

PERUGIA – Non bastava l’ ‘evasione’ di un detenuto avvenuta pochi giorni fa. A far rimanere alta la tensione all’interno del carcere di Capanne, questa volta è stata una violenta rissa che ha avuto luogo sabato fra alcuni detenuti di nordafricani. Uno di essi è finito in ospedale a causa di un occhio tumefatto. L’episodio è stata denunciato dal Sindacato autonomo polizia penitenziaria attraverso un nota: “Ieri c’è stata una violenta colluttazione tra alcuni detenuti stranieri, marocchini e tunisini – racconta Fabrizio Bonino, segretario del Sappe Umbria – forse il pretesto del furioso pestaggio tra i detenuti è tra i più futili, ossia l’incapacità di convivere, seppur tra le sbarre, con persone diverse. O forse le ragioni sono da ricercare in screzi di vita penitenziaria o in sgarbi avvenuti fuori dal carcere”.

Un detenuto tunisino, al rientro in comunità dopo un breve periodo di isolamento, ha aggredito due carcerati marocchini, accusandoli, afferma Bonino: “Di essere infami e se le sono date di santa ragione. Se non fosse stato per il tempestivo interno dei poliziotti penitenziari le conseguenze della violenta colluttazione potevano essere peggiori. I baschi azzurri della Polizia Penitenziaria di Perugia sono stati dunque bravi a evitare gravi conseguenze. A loro va l’apprezzamento e la solidarietà del Sappe, che pure denuncia su Perugia una assenza di concreti provvedimenti rispetto alle criticità che da tempo il primo Sindacato del Corpo segnala e denunzia”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere