CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, le cerimonie di commemorazione dal 1 al 4 novembre

Perugia Cronaca e Attualità Extra Città

Perugia, le cerimonie di commemorazione dal 1 al 4 novembre

Redazione
Condividi

Palazzo dei Priori

PERUGIA – Sarà il tradizionale concerto “In Paradisum” al Complesso templare di San Bevignate ad aprire , mercoledì 1 novembre alle ore 17, le cerimonie per la commemorazione dei defunti. Questa settima edizione vedrà protagonisti Andrea Ceccomori (flauto), Antonino Enna (violino), Eduardo Caiazza (viola), Ilir Bakiu (violoncello), prime parti delle orchestre di Veneto, Lazio e Campania. Durante la serata verrà consegnata anche la “Bacchetta per la Pace” 2017. Il concerto è a pagamento (euro 10). Si prosegue poi il 2 novembre con i consueti appuntamenti istituzionali per la commemorazione dei defunti. Alle ore 8 rappresentanze dell’Esercito, Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Penitenziaria, della Polizia Municipale e della Polizia Provinciale partiranno da palazzo dei Priori per deporre corone alle lapidi e ai monumenti in varie località del centro storico della città. Alle 11 al Civico Cimitero si terrà la cerimonia di deposizione delle corone da parte delle autorità al monumento ai Caduti di tutte le guerre, la visita all’ossaia comune alla tomba del cecoslovacco Matuska, alle tombe dei patrioti caduti della guerra di liberazione, a quelle delle personalità politiche perugine e dei cittadini iscritti all’Albo d’Oro del Comune. Chiuderà le celebrazioni, la Santa Messa alle ore 11.30. Venerdì 3 novembre alle 10.30 alla sala dei Notari si terrà la conferenza “Caporetto e i ragazzi del 99”, nel centenario della battaglia di Caporetto, tenutasi il 24 ottobre del 1917. A seguire avrà luogo l’inaugurazione della mostra itinerante La Grande Guerra, aperta fino al 1 dicembre alla Loggia dei Lanari. Infine, sabato 4 novembre, in occasione della Giornata delle Forze Armate e della Festa dell’Unità Nazionale, prenderanno il via le cerimonie ufficiali a partire dalle 11 con l’alzabandiera e la deposizione di corone d’alloro al monumento ai Caduti presso l’Ara Pacis dei Giardini di via Masi da parte del Sindaco, del Prefetto e del Comandante del Comando militare esercito “Umbria”. Alle ore 12, poi, sarà consegnato il Premio Città di Perugia alla sala dei Notari. Anche a Ponte San Giovanni si terrà la cerimonia in ricordo dei caduti, al monumento di via Ponte Vecchio. La cerimonia è organizzata e coordinata dal centro socio-culturale I Maggio: partenza alle ore 9.30 circa da piazza San Giovanni Battista del corteo composto dalle rappresentanze delle varie forze armate, dai cori degli Alpini e dei centri culturali e di circa trecento bambini delle scuole ponteggiane, insieme a insegnanti e genitori. Il corteo attraverserà via della Scuola e via Manzoni per raggiungere, alle 10.30 circa il monumento ai caduti dove alla cerimonia prenderanno parte anche il vicesindaco Urbano Barelli e la dirigente scolastica Ferretti. Alle ore 18 alla Chiesa di Santa Giuliana si terrà infine il concerto “Caporetto, un viaggio attraverso la memoria un secolo dopo” a cura di Agimus, con il patrocinio del Comune di Perugia, del Comando Militare Esercito Umbria, del Ministero dei Beni Culturali e Turismo, dell’Università per Stranieri di Perugia e del Club Alpino Italiano. Saranno il Coro Voci Nuove di Vena di Cadore, diretto dal Maestro Paolo De Lorenzo e il Coro Colle del Sole del Cai di Perugia, diretto dal Maestro Paolo Ciacci, con la presenza di Daniela Barra e Leandro Corbucci voci recitanti a intrattenere il pubblico con canti della tradizione alpina, canti di trincea e testimonianze letterarie. L’appuntamento è ad ingresso libero.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere