CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, le arie di Verdi incontrano la signora del jazz Cinzia Tedesco

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Perugia, le arie di Verdi incontrano la signora del jazz Cinzia Tedesco

Francesca Cecchini
Condividi

Di lagrime avea d’uopo, or son tranquilla Lo vedi? ti sorrido… lo vedi? Or sono tranquilla, ti sorrido! Sarò là, tra quei fior, presso a te sempre. Sempre, sempre presso a te! Amami, Alfredo, Quant’io t’amo! Addio! (Amami Alfredo – La Traviata)

PERUGIA –  Appuntamento imperdibile organizzato dall’associazione culturale R3 Made in Music per gli appassionati di musica jazz e lirica alla Sala dei Notari di Perugia. Il 5 gennaio alle 21.30 arriva nel capoluogo umbro Verdi’s mood, progetto di Cinzia Tedesco, considerata da pubblico e critica indiscussa ‘signora del jazz’. Da un’idea dell’artista, nata durante l’anno del Bicentenario Verdiano,  Verdi’s Mood, suo primo album su etichetta Sony Classical, che verrà presentato a Palazzo dei Priori, rimanda al pubblico alcune arie verdiane ‘rivisitate’, seppur rispettose delle originali, in una armoniosa e morbida chiave jazz. La Tedesco, con la sua superba voce, senza grandi stravolgimenti contamina l’opera di Giuseppe Verdi offrendo al pubblico una versione più accessibile e, per certi versi,  più comprensibile e aperta anche a chi ha meno dimestichezza con il genere. Un progetto e un percorso unico lungo cui sarà accompagnata da Stefano Sabatini al pianoforte, colui che ha arrangiato le arie con grande forza ‘poetica e melodica’, dal grande batterista Pietro Iodice, che ha saputo creare un groove in grado di dare risalto, di volta in volta, ad ogni brano, dall’inconfondibile suono del contrabbasso di Luca Pirozzi e da Giovanna Famulari che chiude il cerchio con la sua forza interpretativa al violoncello.

Tra i brani in scaletta: La donna è mobile (dal Rigoletto), Mercé dilette amiche (dai Vespri Siciliani), Addio del passato (da La Traviata), Tacea la notte placida (da Il Trovatore), Va, Pensiero (dal Nabucco), Amami Alfredo (La Traviata), Celeste Aida (Aida), Sempre libera (La Traviata).

Il progetto musicale originale e unico nel suo genere in Europa, è di così grande valenza artistica e culturale da meritare il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L’appuntamento gode del patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Perugia.

(fotografia di Stefano Ramaccia)

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere