CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, la Cgil sale sul podio nel rinnovo della Rsu alla Perugina

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia, la Cgil sale sul podio nel rinnovo della Rsu alla Perugina

Redazione
Condividi

Una manifestazione alla Perugina
PERUGIA – Venerdì si è votato per il rinnovo della Rsu alla Perugina Nestlè di San Sisto. Con 299 preferenze sui 608 voti validi espressi dalle lavoratrici e dai lavoratori della fabbrica di San Sisto, la Flai Cgil ottiene il 49% dei consensi, staccando d quasi 100 voti la Fai Cisl (206) che si piazza seconda, terza la Uila Uil con 103 preferenze.
Eletti Particolarmente alta la partecipazione al voto, con l’84% dei lavoratori che si è recato alle urne. La Cgil elegge 6 delegati su 13, mancando il settimo delegato per un solo voto. Gli eletti della Cgil sono: Luca Turcheria (il più votato in assoluto con 131 preferenze), Simona Marchesi, Marco Ballerani, Riccardo Sportolari, Michela Maracaglia e Walter Cappelloni.
Greco “Si tratta di un risultato molto importante che arriva in un momento particolare della vita della fabbrica, dopo una vertenza durissima e con un futuro ancora tutto da costruire – commenta Michele Greco, segretario generale della Flai Cgil Umbria – La fiducia che i lavoratori ci hanno accordato ancora una volta ci carica di responsabilità. Il nostro impegno sarà quello in primo luogo di ridare una prospettiva a tutte le lavoratrici e lavoratori che hanno subito sacrifici importanti durante la vertenza. Un grande ringraziamento va alle nostre candidate e ai nostri candidati che hanno messo la loro faccia e il loro impegno in un contesto difficilissimo, e un grande in bocca il lupo a alla nuova Rsu, con l’auspicio di un impegno unitario per il rilancio della Perugina. Già da lunedì – conclude Greco – la nuova Rsu sarà chiamata a proseguire il confronto con Nestlé al Cae, con una grande forza che viene dalla straordinaria partecipazione al voto e dalla fiducia accordata alle organizzazioni sindacali della Perugina”.

Cisl Esulta anche la Cisl: “Per noi – dicono Dario Bruschi, segretario generale della Fai Cisl Umbria, e Massimiliano Binacci, responsabile della Fai Cisl del territorio perugino – si tratta di un risultato storico, per la prima volta arriviamo a ridosso del 40 per cento della rappresentanza ed è un esito senza precedenti. Dopo la difficile vertenza che abbiamo dovuto affrontare con grande senso di responsabilità, siamo l’unica organizzazione sindacale che, rispetto a tre anni fa, ha visto aumentare i consensi. Adesso ci attende una grande sfida, nella quale dovremo continuare a difendere i lavoratori e quindi riuscire a incrementare i volumi e le ore lavorate. Su questi aspetti la Fai Cisl incalzerà l’azienda a partire da domani. La nostra marcia in più è quella di una squadra nuova, vincente, che si è messa in gioco per partecipare attivamente alle sfide per il futuro dello stabilimento umbro”.

Liste e preferenze

LISTA 1 (UILA UIL)
Chiatti Palmiro 11
Luigia Lo Prete 19
Antonietta Rossi 5
Mirko Belia 10
Massimo Bocciarelli 18
Massimo Morbello 6
Morini Elisa 8
Cagliari Marco 8
Pastorelli Federico 5
Rubeca Catiuscia 10
Vantaggi Mauro 1

LISTA 2 (FLAI CGIL)
Ballerani Marco 29
Bassi Walter 5
Cappelloni Walter 15
Francalanci Alessandra 4
Maracaglia Michela 19
Marchesi Simona 34
Paoletti Donatella 3
Paolucci Veronica 15
Passeri Mirko 11
Pompili Roberta 2
Posti Emanuele 5
Sportolari Riccardo 20
Truccherai Luca 131

LISTA 3 (FAI CISL)
Baronessa Elisa 0
Belloni Leonardo 12
Borghesi Pamela 3
Donato Luca 46
Felicioni Edoardo 6
Gori Leonardo 7
Mariotti Emanuele 31
Mezzasoma Mirco 57
Rossi Loredana 3
Scarchini Andrea 35

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere