CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, intesa Comune-Università: a breve il piano per la riqualificazione di Fontivegge

Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2

Perugia, intesa Comune-Università: a breve il piano per la riqualificazione di Fontivegge

Redazione
Condividi

La stazione ferroviaria di Fontivegge

PERUGIA – Avrà tempo fino al 29 agosto il Comune di Perugia per presentare un piano per la riqualificazione dell’area di Fontivegge. Mercoledì infatti la giunta, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Emanuele Prisco ha approvato lo schema di protocollo, che palazzo dei Priori sottoscriverà insieme al Dipartimento di ingegneria dell’Università di Perugia, volto alla creazione di un piano per un complessivo ripensamento dell’area. Il primo giugno scorso infatti il governo ha dato vita a un bando per «la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie e delle aree degradate», rivolto alle Città metropolitane e ai Comuni capoluogo; le prime potranno chiedere fino a un massimo di 40 milioni di euro, mentre i secondi fino a 18. In tutto, a disposizione ci sono 500 milioni di euro.

Il piano ovviamente dovrà integrarsi a quello elaborato insieme alla Regione, e già presentato, relativo all’Agenda urbana, che prevede per l’area interventi significativi pari a oltre 11 milioni di euro. «Per partecipare al bando – spiega la giunta – dovrà essere presentato un progetto generale di riqualificazione con particolare riferimento a interventi su edifici esistenti in disuso o sottoutilizzati e aree degradate. Gli uffici comunali già stanno lavorando al progetto, ma nell’ambito di questo percorso si è pensato di coinvolgere l’Università di Perugia». Il protocollo avrà una durata di tre anni e «lo scopo è quello di favorire – sottolinea palazzo dei Priori – la collaborazione ben oltre la partecipazione al bando sopra citato, per sviluppare idee e progetti per Fontivegge così da creare una nuova immagine della città, inclusiva e di relazione, giovane e dinamica». Sempre mercoledì la giunta ha dato il via libera, su proposta del vicesindaco Urbano Barelli, a tre progetti per la messa a nuovo degli impianti di illuminazione in alcune aree della città, ossia Colle Umberto, Rancolfo-Tavernacce e Solfagnano, tramite le risorse relative all’indennità di disagio ambientale, grazie alle quali alcune settimane fa sono stati approvati dei progetti in quelle aree del territorio comunale dove ci sono discariche o impianti di smaltimento dei rifiuti. L’importo complessivo dei lavori è di 165 mila euro: 25 mila per l’intervento su Colle Umberto, 45 mila per quello su Rancolfo-Tavernacce e 95 mila per quello di Solfagnano. Oltre a una maggiore e migliore illuminazione, con la sostituzione delle armature a led si otterrà un risparmio di circa il 40 per cento sui consumi di energia elettrica.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere