CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, incendio Ponte S. Giovanni: benzene 20 volte superiore a norma

Perugia Cronaca e Attualità Extra

Perugia, incendio Ponte S. Giovanni: benzene 20 volte superiore a norma

Redazione
Condividi

La coltre di fumo sopra Ponte San Giovanni
PERUGIA – “Le prime analisi relative all’inquinamento dell’aria a seguito dell’incendio dell’impianto di trattamento rifiuti Biondi Recuperi Ecologia di Ponte San Giovanni evidenziano la presenza di benzene (20  µg/m3) in concentrazioni 20 volte superiori rispetto a quelle rilevate di norma in ambiente urbano. Tetracloroetilene e xilene sono invece presenti in concentrazione inferiori a 10 µg/m3”. Lo afferma l’Arpa Umbria alla luce dei primi risultati analitici sui campioni prelevati nelle ore immediatamente successive al divampare del rogo. Si tratta si elementi importanti, ma considerati quasi “normali” alla luce dell’incendio.

 

Diossina Il Laboratorio multisito dell’Agenzia è impegnato a completare le analisi sul particolato per la determinazione di diossine, PCB, IPA e metalli, quelli che daranno elementi più significativi sull’impatto ambientale, e che potrebbero arrivare già nella serata di mercoledì. Da quanto trapela si sarebbero rilevate tracce di diossina, vista la combustione di plastiche, ma sarà decisivo sapere il livello di concentrazione.

Le aree Arpa Umbria ha inoltre condotto lo studio di simulazione della dispersione degli inquinanti, che conferma come «le aree di ricaduta degli inquinanti siano quelle interessate dalla direzione prevalente del vento durante l’incendio. In attesa delle analisi dei campioni prelevati in tali aree, si può ritenere che l’impatto maggiore possa verificarsi dalla zona industriale fino all’abitato di Ponte San Giovanni, mentre un impatto possibile, ma di minore intensità, potrebbe interessare l’abitato di Ponte Pattoli».

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere