CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Perugia, inaugurazione Anno accademico. Tajani: “Vicini ai luoghi colpiti dal sisma”

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, inaugurazione Anno accademico. Tajani: “Vicini ai luoghi colpiti dal sisma”

Redazione
Condividi

PERUGIA – Solenne cerimonia, questa mattina, in Aula Magna, per l’inaugurazione dell’anno accademico 2016–2017, 709° dalla Fondazione dello Studium Generale. Ospite d’onore Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo, è stato accolto a palazzo Murena dal rettore Franco Moriconi e dal prorettore Fabrizio Figorilli. Tajani, nella sede del rettorato, ha firmato il registro d’onore dell’ateneo, poi lo scambio di doni, l’incontro con i rettori di otto atenei che sono intervenuti alla cerimonia  e la visita alla sala del dottorato, dove il numero uno dell’assemblea di Strasburgo è stato accolto dai direttori dei sedici dipartimenti dell’Unipg.

La cerimonia Il solenne corteo ha raggiunto l’aula magna accolto dal canto del coro dell’Università al quale, quest’anno, si sono uniti gruppi corali dei licei Alessi, Galilei e Mariotti, diretti dal maestro Salvatore Silivestro. Presenti, in aula magna, Donatella Porzi, Presidente Consiglio regionale Umbria, Catiuscia Marini, presidente della Giunta Regionale Umbra, i sindaci di Perugia Andrea Romizi e di Terni, Leopoldo Di Girolamo, il sottosegretario al Ministero dell’Interno Gianpiero Bocci e il direttore generale dell’ateneo, Tiziana Bonaceto.

Rete fra atenei Ad aprire gli interventi, il rettore Franco Moriconi, che, a metà del suo mandato, ha tracciato una panoramica della situazione dell’ateneo perugino in questa fase di grandi trasformazioni e innovazioni per il mondo accademico e per la società: gi obiettivi raggiunti, quelli da raggiungere. “Sono presenti – ha detto in apertura Moriconi –  alti rappresentanti di alcune delle Università delle aree che, come la nostra, hanno conosciuto il funesto evento del sisma. Nel ringraziarli calorosamente per la partecipazione a questa cerimonia, mi domando e domando loro, se non sia giunto il momento di creare una rete dei nostri Atenei, capace di agire ad ampio raggio, sia nell’affermare le necessità dovute all’emergenza, sia nel costituire occasioni di collaborazione scientifica e didattica, al fine di contribuire in maniera decisiva alla crescita del nostro ampio territorio”.

Sono poi seguiti gli interventi del dottor Elvio Bacocchia (rappresentante del personale tecnico-amministrativo e bibliotecario) e di Martina Domina (rappresentante degli studenti). Mentre è intervenuto con la prolusione il professor Ambrogio Santambrogio, direttore del dipartimento di Scienze politiche, sul tema “Sul rapporto tra Scienza e Società: un contributo sociologico”.

Vicinanza alle popolazioni della Valnerina Solidarietà da parte dell’Europa ai luoghi colpiti dal terremoto, indissolubilità dell’Unione e importanza della cultura europea, gli argomenti al centro del discorso del presidente dell’Europarlamento: “La cultura è il terreno della libertà – ha detto -. E la libertà è uno dei due pilastri dell’Europa. L’altro è la solidarietà, che discende dal rispetto dell’uomo come individuo e dallo spirito comunitario che anima fin dall’inizio le nostre Università, legate ai Comuni. Qui a Perugia ci troviamo alle radici della civiltà europea. Un patrimonio del quale siamo orgogliosi e che ci permette di dire, a Perugia come a Madrid, a Parigi come a Budapest, che siamo europei. E, in quanto europei, che siamo liberi e siamo aperti al mondo”. “Abbiamo deciso di unire la Conferenza dei presidenti dei gruppi parlamentari e la presidenza del Parlamento europeo a Norcia – ha continuato Tajani -, per celebrare il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, ma facendo in modo che questa celebrazione non sia un atto legato al passato ma sia dimostrazione che l’Europa è vicina ai cittadini che soffrono perché colpiti dal terremoto”.

Cerimonia La cerimonia è stata conclusa dal tradizionale intervento dei Goliardi che hanno offerto al rettore Moriconi un prosciutto e quest’anno, anche lenticchie tipiche umbre; lenticchie anche per il presidente Tajani insignito del titolo di goliardo ‘honoris causa’ di Perugia. Al termine della cerimonia in Aula Magna, il Rettore Moriconi, accompagnato dai componenti del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione, si è recatoin visita alle sedi delle principali istituzioni territoriali: dal Sindaco di Perugia a Palazzo dei Priori e dalla Presidente della Regione Umbria, a Palazzo Donini. L’ inaugurazione in Aula Magna è stata preceduta, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa presieduta da monsignor Paolo Giulietti, Vescovo ausiliario dell’Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve.