CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, è sata inaugurata nuova sede della casa di cura Porta Sole

Perugia Cronaca e Attualità

Perugia, è sata inaugurata nuova sede della casa di cura Porta Sole

Redazione
Condividi
La nuova sede della casa di cura Porta Sole
La nuova sede della casa di cura Porta Sole

PERUGIA –  Inaugurata la nuova sede della casa di cura Porta Sole che si è trasferita dalla storica sede nel centro storico di Perugia a moderno immobile nell’ area di Monteluce. Alla cerimonia hanno partecipato, oltre alla famiglia Cucchia – Maria Rita, con i figli Alberto e Marco – il vescovo ausiiare monsignor Paolo Giulietti, la presidente della Regione Catiuscia Marini, l’assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, il sindaco Andrea Romizi, il rettore dell’ Università degli studi Franco Moriconi, e Graziano Clerici, direttore sanitario di Cemer (Centro europeo per la medicina e la ricerca) che ha la sua sede in un’ ala autonoma della struttura.

Storia Nata nel 1938 a Porta Sole, la clinica quest’ anno compie 80 anni. La nuova struttura (dove l’ attività è già cominciata) occupa una superficie di 9 mila metri quadri su cinque piani, circa il triplo degli spazi rispetto alla precedente sede. La clinica ha 75 dipendenti, di cui quattro medici che si aggiungono a una cinquantina di liberi professionisti. Accreditata con il servizio sanitario regionale, è passata dai precedenti 71 agli attuali 86 posti letto suddivisi in 50 camere (dieci di maggior comfort ambientale e con letto per assistenza), mentre due sono le ali autonome, una ospita ambulatori, l’ altra il Cemer. A guidare la “trasformazione”, coadiuvata dai figli Alberto e Marco, è la presidente del Consiglio di amministrazione della società proprietaria della clinica, Maria Rita Mantovani Cucchia. Offre agli utenti – è stato detto – “percorsi completi”, che vanno dalle visite ambulatoriali, alle analisi cliniche e esami diagnostici (Rm, Tc, Rx, Eco, mammografia, Moc), fino al ricovero, all’ intervento chirurgico e alle terapie per post-acuti. “Fiori all’ occhiello” sono stati definiti una centrale di sterilizzazione e la terapia intensiva.

Ricovero La struttura eroga prestazioni in regime di ricovero ordinario, day hospital, day surgery e ambulatoriale per chirurgia generale, vascolare, chirurgia e medicina ricostruttiva ed estetica, anestesia e rianimazione, urologia ed andrologia, ginecologia ed ostetricia, ortopedia e fisiatria, medicina interna, endocrinologia, diabetologia, reumatologia, geriatria, cardiologia, oculistica, otorinolaringoiatria, dermatologia, riabilitazione e fisiochinesiterapia, ecografia diagnostica e operativa, biopsie ecoguidate, terapia antalgica e litotrissia extracorporea.

Prestazioni Le prestazioni ambulatoriali riguardano ginecologia, otorinolaringoiatria, neurologia, ortopedia, oculistica, endocrinologia, geriatria, osteopatia, ecografia diagnostica, medicina del lavoro e Servizio dietetico e nutrizionale) e di Cemer (andrologia, cardiologia, diabetologia, ecografia, mammografia, mineralometria, gastroenterologia, genetica, ginecologia ed ostetricia, endocrinologia, dermatologia, medicina ricostruttiva ed estetica, medicina vascolare, medicina legale, neonatologia, nutrizionistica, oncologia, pediatria, pneumologia, psichiatria, psicologia e psicoterapia, reumatologia e urologia).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere