CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, in Comune è subito bagarre nel Pd per il voto sulla Commissione Bilancio

Cronaca e Attualità

Perugia, in Comune è subito bagarre nel Pd per il voto sulla Commissione Bilancio

Redazione politica
Condividi

L'aula del consiglio comunale di Perugia

PERUGIA – Ancora una straordinaria giornata di autolesionismo nelle file del Pd perugino. E ancora una volta l’arena è Palazzo dei Priori, o meglio la Commissione Bilancio dove oggi si è consumato l’ennesimo psicodramma con tanto di urli in faccia. La cronaca: si deve eleggere il nuovo presidente della Commissione e servono nove voti: dieci ne ha la maggioranza e sei l’opposizione. Il capogruppo di Forza Italia Perari candida il collega Sorcini, il Pd con il capogruppo Mencaroni e con il collega Miccioni risponde che come atto di cortesia istituzionale andrà sull’astensione. Apriti cielo, la consigliera Mori affronta il collega Miccioni e ci scoppia il bisticcio: lei, non è d’accordo con la linea scelta dal gruppo. Alla fine si vota e sul nome di Sorcini nove voti a favore e cinque astensioni. La consigliera Pd Vezzosi decide di non votare ma nel suo gruppo scoppia un mal di pancia stratosferico per il voto favorevole che secondo tutti avrebbe dato la consigliera Mori. Veleni, accuse di sabotaggio e parole grosse che volano. E il Pd si trasforma, per l’ennesima volta, in un campo di battaglia.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere