CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, il primario sospeso attacca: “Su di me viene fatta una ritosione”

Perugia Cronaca e Attualità Extra

Perugia, il primario sospeso attacca: “Su di me viene fatta una ritosione”

Redazione
Condividi

Susanna Esposito

PERUGIA – “È il mondo ‘ al contrario’ . Siamo di fronte a un caso di ritorsione e discriminazione da manuale, quello che in America chiamano ‘ retaliation’ , vendetta o ritorsione”: Susanna Esposito interviene così dopo la sospensione per quattro mesi disposta a suo carico dall’Azienda ospedaliera di Perugia dove è direttore della Struttura complessa di Pediatria. Alla base della sanzione ci sarebbero alcune anomalie legate alle presenze in servizio all’ospedale.

Poteri forti “L’errore è stato di aver fatto il mio dovere: aver segnalato che nell’ organico della clinica Pediatrica era stato inserito prima del mio arrivo a Perugia un medico che si occupava di patologie dell’età anziana” afferma Esposito in una nota diffusa oggi. “Purtroppo, la mia segnalazione ha toccato alcuni ‘poteri forti’ – aggiunge – che si sono vendicati per la mia denuncia e hanno imbastito, a freddo e senza fondamento, un procedimento disciplinare nei miei confronti”. “Ovviamente ho denunciato tutto alla magistratura” ha spiegato ancora Esposito. “Denunce – prosegue – del 10 giugno 2018, del 20 giugno 2018, del 2 ottobre 2018, un’ altra in partenza. Mi auguro che mi risarciscano gli enormi danni che ho subito e sto subendo”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere