CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, il Comune rimodula le corse degli autobus: cosa cambia linea per linea

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Extra

Perugia, il Comune rimodula le corse degli autobus: cosa cambia linea per linea

Redazione
Condividi
Un autobus a Fontivegge
Un autobus a Fontivegge
PERUGIA –  Parte da mercoledì 11 settembre la rimodulazione di alcune linee del trasporto pubblico locale che interessano il territorio comunale di Perugia, con interventi di incremento del servizio su tutte le linee in sofferenza, specialmente nelle ore di punta, e riduzione di percorrenze su linee a bassa frequentazione. Lo comunica i Comune in una nota.

 

Polemica Ma con la Regione resta alta la polemica. “Ad oggi – ha spiegato l’assessore alla Mobilità Luca Merli – nonostante gli auspici, la Regione Umbria non è stata in grado di costituire l’Agenzia regionale per il trasporto, operazione che avrebbe determinato una contrazione dei costi del servizio. La stessa Regione ha, poi, comunicato la non erogazione a favore del nostro Comune, del contributo di un milione e mezzo di euro per il Minimetrò per il 2020, contributo che, peraltro, ad oggi non è stato erogato neanche per il 2019, anche se ci è stato assicurato verbalmente che non è in discussione. Non dimentichiamo, inoltre,  che ancora non è stata attuata la correzione delle “storture” nella distribuzione del Fondo Regionale Trasporti, proposta dalla stessa Regione, che genererebbe un’entrata per il Comune di quasi 900mila euro da destinare al trasporto pubblico. Tutto ciò – ha concluso – ha determinato uno squilibrio economico che ci impone, nostro malgrado, una rimodulazione di alcune corse, effettuata in accordo con BusItalia che, in alcuni casi ha ampliato il servizio, effettuando restrizioni nelle aree e linee a basso utilizzo. Tale operazione, comunque, ha carattere temporaneo in attesa che venga espletata la gara che consentirà al comune di Perugia di efficiente la massimo il trasporto pubblico locale”.

Questi i cambiamenti effettuati:

Linea A – inserimento di un autobus aggiuntivo, che garantisce l’aumento della frequenza di esercizio con 2 corse aggiuntive e può permettere il recupero del ritardo ai capolinea.
Linea B – inserimento di un autobus aggiuntivo, che garantisce l’aumento della frequenza di esercizio con 2 corse aggiuntive e può permettere il recupero del ritardo ai capolinea.
Linea C – allungamento della linea da Piazza Università fino a Piazza Cavallotti, passando per Via Fabretti – piazza Fortebraccio in sostituzione della linea U.
Linea F – allungamento della linea da piazza Università fino al capolinea di Sant’Erminio, passando per via Fabbretti – piazza Fortebraccio, senza il passaggio su Piazza Cavallotti in sostituzione della linea U.
Linea U – la linea viene soppressa e sostituita dalle linee C ed F già storicamente presenti nell’area.
Linea E – la struttura della linea viene mantenuta inalterata con appendici su Santa Maria Rossa – Ponticelli e Sant’ Enea nelle fasce orarie di punta ed attestando le restanti corse della fascia di morbida a Bivio San Vetturino (Colonnetta).
Linea G Festiva – istituzione di una vettura aggiuntiva nella fascia oraria 14:30 – 20:30, in grado di aumentare la frequenza di esercizio da 60’ a 30’ minuti.
Linea I – accorciamento della linea con attestazione all’Ospedale S. M. della Misericordia partendo da piazza Italia con la contestuale soppressione del tratto successivo fino a San Mariano.
Linea S – la linea viene mantenuta con la struttura originale unicamente nelle fasce orarie di punta mattutina e centrale con 6 coppie di corse/giorno. Il servizio nell’abitato di Santa Lucia continua ad essere garantito dalla linea F.
Linee Z20 e Z21 – le linee vengono modificate nel percorso, con attestazione al centro cittadino su piazza Cavallotti anziché piazza Italia. Servizi di collegamento con i quartieri storici di Monteluce (toppo) e Corso Garibaldi, con esclusione della zona B.go XX Giugno (oggetto di servizio di altre linee).

Qui i nuovi orari invernali del servizio

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere