CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, i playoff si fermano ai preliminari: vittoria dell’Hellas per 4-1

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Perugia, i playoff si fermano ai preliminari: vittoria dell’Hellas per 4-1

Redazione sportiva
Condividi

(foto da acperugiacalcio.com)

HELLAS VERONA-PERUGIA 4-1 dts

HELLAS VERONA (4-3-3): Silvestri, Vitale, Henderson, Faraoni, Matos (27′ st Lee), Gustafson, Di Carmine (36′ st Pazzini), Zaccagni (40′ st Colombatto), Laribi (14′ s.t.s. Tupta), Dawidowicz, Empereur. A disposizione: Ferrari, Berardi, Munari, Marrone, Balkovec, Danzi, Bianchetti. All. A. Aglietti.

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel, Rosi, El Yamiq, Gyomber, Falasco (14′ st Mazzocchi), Carraro, Kouan, Dragomir (6′ st Falzerano), Verre (1′ s.t.s. Ranocchia), Vido, Sadiq (27′ st Han). A disposizione: Bizzarri, Perilli, Felicioli, Bianco, Sgarbi, Pavlovic, Cremonesi, Moscati. All. A. Nesta.

ARBITRO: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. Assistenti: Niccolo Pagliardini della sezione di Arezzo e Edoardo Raspollini della sezione di Livorno. Quarto uomo: Luca Massimi della sezione di Termoli. Var: Livio Marinelli della sezione di Tivoli – Assistente Var: Valerio Marini della sezione di Roma 1.

RETI: 42′ pt Di Carmine, 44′ st Vido, 10′ p.t.s. Empereur, 12 ‘ – 14’ s.t.s. Pazzini

NOTE: Ammoniti Dragomir, Faraoni, Empereur, Laribi, Verre, Rosi. Espulso Kouan per doppia ammonizione

VERONA – Finisce al Bentegodi il campionato del Perugia. I biancorossi si rendono protagonisti nella sfida contro i padroni di casa dell’Hellas di 90’ perfetti per poi crollare ai tempi supplementari per 4-1. Al termine di una settimana di pirotecnica, con la retrocessione d’ufficio del Palermo in serie C e il conseguente accesso della squadra di Nesta ai playoff, i grifoni (sostenuti da un numeroso di supporters partiti dall’Umbria) sul manto erboso scaligero, danno il tutto e per tutto per poi capitolare nell’extra time, mettendo così fine ai sogni di gloria per la serie A.

La gara Al 26’ per i veneti da fuori area ci pensa Matos mandando la sfera di poco a lato della porta difesa da Gabriel. Al 30’, per il Perugia, Kouan sugli sviluppi di un corner colpisce di testa e sfiora la rete del vantaggio. Al 33’ doppia occasione per gli ospiti: a farsi notare è sempre Kouan, seguito poco dopo da Sadiq. Al 43’ i gialloblu si portano avanti con il grande ex Di Carmine che in segno di rispetto verso il Perugia decide di non esultare. Al 13’ del secondo tempo DC10 sfiora il raddoppio ma trova la ferma opposizione di Gabriel. Al 23’ Kouan viene allontanato dal terreno di gioco per somma di cartellini gialli. Al 44’ Vido viene buttato in terra all’interno dell’area di rigore e l’arbitro assegna l’estrema punizione agli umbri. L’attaccante di proprietà dell’Atalanta dagli undici metri non sbaglia ed è parità. Al 49’ il protagonista è Gabriel che neutralizza un colpo di tacco di Pazzini. Nei successivi supplementari la squadra di Aglietti fa la voce grossa e stacca il pass per il continuo della corsa alla promozione in serie A con le reti decisive di Empereur e di Pazzini (doppietta).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere