CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, i parrocchiani di Monteluce: “Sindaco, riapri la nostra chiesa”

Perugia Cronaca e Attualità Città

Perugia, i parrocchiani di Monteluce: “Sindaco, riapri la nostra chiesa”

Redazione
Condividi

Riceviamo e pubblichiamo dai parrochiani del quartiere di Monteluce

Pregiatissimo Sindaco Romizi, noi parrocchiani, abitanti e comuni cittadini che risiedono, lavorano e amano Monteluce le inviamo questa lettera con la richiesta di un suo interessamento sulla vicenda riguardante i lavori di restauro della Chiesa di Santa Maria Assunta, che, come saprà, oramai da nove lunghi mesi è chiusa ed inagibile..
A seguito delle verifiche effettuate dopo il sisma dell’ottobre 2016 si è pervenuti alla sua ordinanza comunale di chiusura dell’edificio con l’obbligo di ripristino a carico dell’ente proprietario della Chiesa, ovvero il Ministero degli interni.
Nonostante siano già stati stanziati i fondi e presentato il progetto alla Sovrintendenza, a distanza di quasi un anno nulla è stato ancora fatto e nel frattempo la situazione all’interno della chiesa sta ulteriormente peggiorando, a causa delle infiltrazioni che stanno rovinando le opere d’arte da poco restaurate… Un danno ingente che inesorabilmente aumenta giorno dopo giorno..
Senza chiesa Monteluce sta perdendo la sua identità, il suo cuore pulsante, che per il nostro quartiere, già così duramente provato dalle trasformazioni per la chiusura del Policlinico, significherebbe morire. Non esistono ragioni burocratiche che possano prevalere sulla volontà di uomini e donne che si impegnano per salvaguardare ciò che li fa sentire comunità:fede, ricordi, storie, legami..
Confidiamo che lei possa farsi efficace portavoce della nostra necessità di riavere la nostra chiesa, a cui ognuno di noi è profondamente e indissolubilmente legato…